Il Grand Harbour (o Porto Grande) è uno dei porti naturali più imponenti e spettacolari al mondo. Questa straordinaria insenatura separa La Valletta dalle città storiche di Vittoriosa, Senglea e Cospicua. La sua imboccatura è rivolta a nord-est e confina a nord con Punta Sant’Elmo, mentre a sud è ristretta dal promontorio di Punta Ricasoli. È un importante porto di ingresso per Malta e dispone di strutture doganali e diversi bacini di carenaggio. Nel Mediterraneo riveste una grande importanza da più di 200 anni. Punto strategico per gli scambi economici e commerciali, è anche uno dei principali hub di scalo per le compagnie di crociera.

Il Grand Harbour, le barche

La storia

Il Grand Harbour, in maltese, Il-Port il-Kbir, fu utilizzato fin dai tempi dei Fenici. Migliorato e fortificato nei secoli, per 286 anni fu la base navale dei Cavalieri Ospitalieri. Durante l’assedio di Malta del 1565, quando l’impero Ottomano tentò di cacciarli dall’isola, il porto fu teatro di numerosi combattimenti. Nel corso della Seconda Guerra mondiale subì i bombardamenti delle forze dell’Asse. Esso fu una base strategica dell’Impero britannico e con la partenza delle forze armate britanniche, nel 1979, perse la sua importanza militare.

Panorama

Una penisola lo separa da un’altra insenatura

Il Grand Harbour è formato in parte dalla penisola di Scebarras (un promontorio roccioso su cui è costruita la capitale La Valletta), che lo separa da un secondo porto naturale ad esso parallelo: il Porto di Marsamxett (o Marsamuscetto). La sponda sud-orientale del porto è formata da una serie di insenature e promontori, principalmente Rinella Creek, Kalkara Creek, Dockyard Creek e French Creek. Intorno alle due insenature sono stati costruiti numerosi edifici. I due porti forniscono innumerevoli servizi marittimi. Il Grand Harbour, in particolare, offre vari ormeggi per crociere, silos specializzati per cereali e cemento, impianti di rifornimento, riparazione navale e cantieri edili, strutture di accoglienza.

Punto di richiamo turistico

Il Grand Harbour, che dista soli 15 minuti dall’aeroporto internazionale di Malta, è un punto di richiamo importante per il turismo crocieristico che si è molto sviluppato negli ultimi tempi, oltre che per manifestazioni e attività sportive internazionali o di tutto il Mediterraneo. Esso fornisce anche collegamenti diretti con la Sicilia grazie ai servizi offerti dai traghetti della linea “Virtu”, che lo collegano ogni giorno con Pozzallo. Questo porto turistico dispone di 235 posti barca e può ormeggiare navi fino a 135 metri con un pescaggio massimo di 5 metri. Offre inoltre servizi a cinque stelle per i proprietari delle barche e per tutto l’equipaggio.

Il Grand Harbour, vista

Un gioiello sul mare

Questa pittoresca insenatura sul mar Mediterraneo, situata sullo sfondo di un sito dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco, ha la capacità di lasciare senza fiato chiunque vada a visitarla. Possiamo definirlo un vero gioiello sul mare, da ammirare sia con le luci del giorno che al tramonto.

(Foto Gran Harbour Malta, Pagina Facebook)

Il Grand Harbour, l’imponente porto turistico di Malta ultima modifica: 2021-05-01T09:00:00+02:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Wow!

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x