“Il calcio è donna” è lo slogan che dal mese di giugno rimbalza sui social media. Un movimento sempre più in ascesa, soprattutto dopo i Mondiali in Francia, la scorsa estate. Il calcio femminile è diffuso in numerosi paesi del mondo. Anche a Malta, dove venerdì 4 ottobre si terrà la partita tra la nazionale italiana e quella maltese.

Gli esordi del calcio femminile

Il calcio femminile, o calcetto femminile, è lo sport di squadra più importante giocato da donne di tutto il mondo. Si gioca a livello professionale in numerosi paesi e 176 squadre nazionali prendono parte a competizioni che si svolgono a livello internazionale. La nascita di questo sport “in rosa” risale al periodo della prima guerra mondiale. Gli uomini erano impegnati sul fronte. Le donne, fino ad allora emarginate, iniziarono a prendere il loro posto, soprattutto nel lavoro in fabbrica. Ed è in una di queste che, durante le pause pranzo, alcune signore, per svagarsi e distrarsi, improvvisarono una partita di calcio. La fabbrica era la Dick Ferr, che sorgeva a Preston. E le signore divennero “Le Signore del Kerr”, prima squadra femminile al mondo.

Le Signore del Kerr – Credit: ilnapolista.it

La nazionale femminile a Malta

La squadra nazionale di calcio femminile di Malta rappresenta la Malta Football Association nelle partite internazionali di calcio femminile, sanzionate dalla UEFA. La squadra è apparsa per la prima volta nelle competizioni ufficiali per le qualifiche del Campionato Europeo 2005. Ha debuttato il 10 agosto 2003 a Bucarest con una sconfitta per 3-0 contro la Romania . Dopo 13 sconfitte, ottiene il suo primo pareggio contro la Bosnia-Erzegovina nell’ultima partita delle qualificazioni ai Mondiali del 2007 . Anche nel 2011, durante le qualifiche della Coppa del Mondo 2011, la nazionale femminile maltese ha la peggio su tutte le partite. La prima vittoria ufficiale arriva nel turno preliminare delle qualificazioni ai Campionati Europei 2013. Malta batte la Georgia 1-0. Da allora, sono tanti i traguardi che la squadra, guidata da Mark Gatt, conquista. Nel 2017 per la prima volta, arriva agli scontri diretti nella prima fase a gruppi per la qualificazione al Campionato Europeo di calcio femminile. Verrà, poi, eliminata soltanto per la peggior differenza reti.

Malta Football National Stadium, Ta’ Qali – Credit: tripadvisor.com

La nazionale femminile italiana

L’Italia debutta, invece, nel 1968 a Viareggio. La nazionale femminile incontra il 23 febbraio la Cecoslovacchia. E vince. In seguito, riesce ad accedere alla fase finale delle varie edizioni del campionato europeo organizzato dalla UEFA, dal 1984 fino alla fine degli anni ’90. All’inizio degli anni 2000 si assiste al declino della squadra, che viene meno alle qualificazioni dei mondiali nel 2003 e nel 2007. Mentre nel 2011 viene eliminata dagli Stati Uniti nello spareggio tra UEFA e CONCAF. Ma il riscatto arriva l’8 giugno 2018. Dopo vent’anni dall’ultima partecipazione, le azzurre, guidate da Milena Bertolini, conquistano la qualificazione ai campionati mondiali organizzati dalla FIFA. La nazionale italiana accede ai quarti di finale ma viene sconfitta dai Paesi Bassi.

La nazionale italiana di calcio femminile
La nazionale italiana di calcio femminile – Credit: calcioefinanza.it

Malta-Italia, una partita da non perdere

Quella di venerdì, 4 ottobre, sarà una partita molto importante. La nazionale femminile di Malta e quella italiana giocheranno per le qualificazioni al Campionato Europeo che si terrà in Inghilterra nel 2021. Il match è previsto per le 17.30, presso il Centenary Stadium di Ta’ Qali, e sarà visibile in diretta televisiva su Rai 2 e in streaming su Rai Play. I biglietti saranno disponibili a breve sul sito ufficiale della Federazione maltese di calcio. In alternativa si potranno acquistare direttamente allo stadio prima della partita.

Link utili: Malta Football Association

Mariateresa Marotta

Autore: Mariateresa Marotta

Classe 1992, nel 2017 si laurea in Farmacia presso l’Università della Calabria e nel 2019 consegue un master presso l’Università di Pavia. È attiva nel sociale e prende parte a molte delle associazioni presenti sul territorio.
Malta-Italia: il match in rosa del calcio femminile ultima modifica: 2019-10-03T08:33:27+02:00 da Mariateresa Marotta

Commenti