Nell’ambito del Dialogo 5+5, un importante evento di politica estera, Emanuela Claudia Del Re, la Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale arriva a Malta, portando un saluto importante.
La Vice Ministro, incontra le istituzioni governative italiane che lavorano nell’isola di Malta. È accaduto venerdì 18, in un tiepido gennaio che solo Malta sa regalare.

L’incontro con la rappresentanza diplomatica a Malta

Il colloquio e la visita con il personale delle istituzioni italiane operanti in loco, e della nostra rappresentanza diplomatica, è stato un “incontrarsi”, fondamentale nella rete di collaborazione. Pregevole è il lavoro quotidiano, di coesione, che ogni giorno è tessuto sul territorio, dall’Ambasciata, dall’Istituto Italiano di Cultura e dalla Missione Militare italiana. La Vice Ministro Emanuela Claudia Del Re, ha voluto intrattenersi, in un visibile senso di gratitudine e stima, con il personale delle istituzioni governative italiane a Malta.

il vice ministro emanuela claudia del re- malta

Ha voluto spendersi in parole d’incoraggiamento per l’abnegazione con cui tutti si adoperano per promuovere l’italianità. Essere italiani, significa venire dal Paese che ha inventato la civiltà occidentale, che nel cuore del Mediterraneo ha la sua “fonte”, e Malta ne è parte. Isola di frontiera, con l’Italia è in prima linea nella questione “migranti”, ed è importante partner, la Vice Ministro Del Re, lo sa bene, conoscendo a fondo la materia.

Collaborazione e sviluppo condiviso

“La nostra ambizione si chiama sviluppo condiviso, che porti benefici a tutti”, così si è espressa di recente la Vice Ministro Emanuela Claudia Del Re. Così spiega, in considerazioni, che portano il segno di un vissuto fatto non solo di studi e insegnamenti accademici ma, anche di una lunga esperienza maturata sul campo in zone di conflitto. Da studiosa e ora da chi ha assunto la responsabilità di un settore, quello della Cooperazione internazionale, la Vice Ministro ritiene strategico stabilire e mantenere determinati equilibri nel Mediterraneo. Fondamentale è cercare di gestire i flussi migratori, per quanto possibile.

il vice ministro emanuela claudia del re

L’Africa è un continente giovane, è un continente di grande innovazione e creatività. È una terra dove le risorse umane costituiscono davvero un grandissimo patrimonio, soprattutto perché è orientato, come interessi e valori, verso l’Europa. In questo momento prevale l’aspetto dell’immigrazione, che è sempre molto doloroso.

La Vice Ministro Emanuela Claudia Del Re

Secondo Emanuela Claudia Del Re, fondamentale in futuro sarà la collaborazione internazionale per creare obiettivi di sviluppo reali, stabili e duraturi nei Paesi di origine. L’Africa potrà essere un continente di grandi cambiamenti e di nuove opportunità economiche, sociali e politiche. Sarà importante riuscire a creare le condizioni necessarie, in positivo, per uno sviluppo condiviso, che sia reale e concreto, definendo nuove relazioni tra Paesi donatori e Paesi beneficiari.

La Vice Ministro Emanuela Claudia del Re. Primo piano
La Vice Ministro Emanuela Claudia del Re

 

Ambasciata d’Italia a Malta

È significativa la presenza delle istituzioni a Malta, nella veste della Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Del Re, a salutare, incoraggiare e promuovere il lavoro dell’Ambasciata d’Italia.
L’immagine del nostro Paese a Malta, è forte e in continua crescita, anche e soprattutto grazie al lavoro dei nostri servizi consolari.

il vice ministro emanuela claudia del re

(foto di copertina dell’Ambasciata d’Italia a La Valletta)

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

La Vice Ministro Emanuela Claudia del Re all’Ambasciata d’Italia a Malta ultima modifica: 2019-01-19T10:40:12+02:00 da Simona Aiuti

Commenti