Oliver Friggieri è stato uno dei più grandi poeti maltesi contemporanei. Scomparso il 21 novembre a 73 anni, lascia un grande vuoto nel mondo della cultura e della letteratura. La sua morte è stata annunciata sul social Facebook dalla famiglia.

Il ricordo del premier Abela

Esponenti del mondo politico e letterario hanno commentato la morte di Friggieri con parole di grande stima e rispetto. Il premier Robert Abela, di lui ha detto: “Oggi il nostro Paese ha perso un punto di riferimento, un uomo che ha servito il suo Paese natale con lealtà in ogni ruolo che gli veniva affidato. Soprattutto, era un uomo che amava moltissimo Malta, la sua gente e la sua lingua”.

Oliver Friggieri

Poeta e scrittore

Nato nel 1947 a Floriana, oltre che poeta, scrittore, critico letterario e filosofo, era professore di letteratura maltese e Teoria letteraria all’università di Malta, dove era anche direttore del dipartimento di maltese. Autore di libri di poesie, romanzi, novelle, saggi critici, aveva co-fondato la popolare rivista per bambini Is-Sagħtar e la casa editrice locale Klabb Kotba Maltin.

Le opere in italiano

Molte delle sue opere sono state tradotte in varie lingue (inglese, francese, tedesco, greco), tra cui l’italiano, che Friggieri conosceva bene perché aveva studiato anche all’università Cattolica di Milano. In italiano aveva scritto diversi testi, tra cui “L’esperienza leopardiana di un poeta maltese”. Alcune sue opere sono state tradotte da Bruno Rombi. Fra queste: “Noi siamo un desiderio” (1999) e “I bambini arrivano in nave” (2010). Parlava perfettamente anche il latino e l’inglese.

frase

Oliver Friggieri e la poesia

Nel 2016 aveva ricevuto una medaglia d’oro al Ġieħ I-Akkademja tal-Malti ed aveva vinto diverse edizioni del Premio Nazionale del Libro. Le sue composizioni sono piccole perle di concetti che invitano alla riflessione, semplici ma efficaci. Della poesia scrisse. “La poesia è donna che abbiamo in noi. Durante nove lunghi mesi, lunghi come nove secoli, è una gravidanza senza parto ed è bene così. Altrimenti la matrice sarebbe sterile, e il neonato morto. I suoi nove secoli non passano mai”.

(Foto Oliver Friggieri Pagina Facebook)

Oliver Friggieri ci ha lasciato. In lutto il mondo della cultura ultima modifica: 2020-11-27T09:00:51+01:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x