Introdotti durante il periodo dell’invasione dell’isola da parte degli arabi, gli imqaret sono tradizionali dolci maltesi preparati con una sorta di pasta brisée e un ripieno di datteri. Il nome è il plurale di maqrut che in maltese significa diamante. La forma tipica dei dolcetti. Anche se in molti casi sono venduti in una forma rettangolare. Vediamo come prepararli.

imqaret
In una ciotola (o su una spianatoia) versate la farina e mettete al centro la margarina

Ingredienti

Per la pasta

  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di margarina
  • 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio
  • 1 cucchiaio di liquore d’anice
  • 25 gr di zucchero semolato

Per il ripieno

  • 350 gr di datteri snocciolati
  • 2 cucchiai di scorza grattugiata di limone
  • 2 cucchiai di scorza grattugiata di arancia
  • scorza grattugiata di 1 mandarino
  • 2/3 cucchiai d’acqua di fiori d’arancio
  • 2 cucchiai di liquore d’anice
  • 2 cucchiai di spezie miste (anice in polvere, cannella in polvere, noce moscata grattugiata e chiodi di garofano ridotti in polvere)
Imqaret come prepararli
Tagliate a pezzi i datteri e metteteli a cuocere in una casseruola

Come preparare gli Imqaret 

In una ciotola versate la farina e mettete al centro la margarina, precedentemente ammorbidita. Unite le scorze grattugiate degli agrumi, lo zucchero e i liquidi e impastate con le mani fino ad ottenere un composto compatto. Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare in frigo per un’ora. Nel frattempo preparate il ripieno.  Tagliate a pezzi i datteri e metteteli a cuocere in una casseruola (coperti d’acqua) fino a quando non si trasformeranno in una poltiglia. Togliete dal fuoco e aggiungere tutti gli altri ingredienti. Trascorso il tempo indicato, recuperate la pasta dal frigorifero. Stendetela su una spianatoia infarinata e tagliate delle strisce larghe 10 cm e spesse 2-3 cm.

dolci tipici
Imqaret, tradizionali dolci maltesi

L’assemblaggio del ripieno con la pasta brisée

Disponete al centro di ciascuna striscia un cordolo di ripieno. Ripiegate la pasta su sé stessa avendo cura di fare aderire bene il bordo per evitare che si apra. Incidete con il coltello (senza tagliare) la pasta formando delle losanghe di circa 3 cm. Mettete su una teglia ricoperta di carta forno e cuocete in forno caldo a 180° per 30 minuti. Una volta cotti, tagliate definitivamente gli imqaret sulle incisioni già fatte e spolverate con zucchero a velo.

Una variante molto usata è quella di tirare la pasta più sottile, tagliare i rombi e friggerli in abbondante olio di semi. Il liquore all’anice può essere sostituito dalla grappa.

Mariateresa Marotta

Autore: Mariateresa Marotta

Classe 1992, nel 2017 si laurea in Farmacia presso l’Università della Calabria e nel 2019 consegue un master presso l’Università di Pavia. È attiva nel sociale e prende parte a molte delle associazioni presenti sul territorio.
Imqaret, i “diamanti” della cucina tradizionale maltese ultima modifica: 2020-02-11T09:00:00+01:00 da Mariateresa Marotta

Commenti