L’isola di Malta e la città italiana della più famosa costiera del mondo, quella amalfitana. Malta e Amalfi, legate dalle tradizioni marinare, antiche quanto le località stesse. Dalla bandiera con la croce ottagona, che in qualche modo le accomuna perché la Croce di Malta, o Croce di San Giovanni, fu simbolo di questa Repubblica Marinara fin dall’inizio del Mille, e un secolo dopo venne adottata dall’Ordine dei Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni, poi Sovrano Ordine Militare di Malta, l’isola che divenne la loro nuova sede. Croce che compare anche fra i simboli della stemma civico di Amalfi.

bandiera di Amalfi

Una storia comune di solidarietà e assistenza, di religiosità, di commerci e trasmissione di conoscenze perché su queste rotte viaggiavano i mercanti dell’una e dell’altra sponda portando merci ma anche saperi e culture. A conferma del forte legame che lega questo arcipelago del centro del Mediterraneo alla realtà italiana. Legame che in tempi più recenti si è ulteriormente consolidato con un gemellaggio dell’italiana Amalfi con la maltese Birgu La Vittoriosa.

La Repubblica Marinara di Amalfi e la sua bandiera con la croce ottagona

Partiamo dalla bandiera, con fondo azzurro e croce ottagona bianca, che fu il simbolo della Repubblica Marinara di Amalfi. La forma della croce è probabilmente di origine bizantina con radici molto antiche risalenti al VI secolo. Legata in qualche modo alle croci usate fin dalla prima crociata. Non si conosce bene invece l’origine della bandiera stessa. Probabilmente è vero che furono proprio gli amalfitani i fondatori dell’Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme da cui ebbe origine l’Ordine dei Cavalieri prima di Rodi poi di Malta. A Malta ebbero sede e governarono dal 1530 al 1798.

Amalfi
Amalfi

D’altra parte Amalfi era un porto fiorente che a cavallo del Mille ebbe il suo massimo splendore con fondachi attivi anche nelle coste centro-orientali del Mediterraneo e con un codice marittimo vero e proprio. Le Tavole Amalfitane rappresentano infatti il più antico statuto del marittimo italiano. Traffici, commerci e comportamenti in mare venivano regolati da queste importanti tavole che furono utilizzate in tutto il Mediterraneo fino al XVI secolo.

“Il mare unisce i Paesi che separa”

Per rafforzare questo legame, rappresentato non solo dalla bandiera della Repubblica Marinara ma anche da un passato di storia, tradizione e rapporti commerciali condivisi, le realtà istituzionali maltesi e amalfitane nel recente passato hanno fatto il punto, in un incontro promosso da Unesco per il Mediterraneo, su un progetto di ampliamento dei rapporti storici, culturali e turistici delle due aree: la Costiera Amalfitana e l’isola al centro del Mediterraneo.

rotta Amalfi Malta

All’insegna di un convincimento che proprio in quell’occasione ha simbolicamente rappresentato l’incontro, “Il mare unisce i Paesi che separa”. Mettendo a disposizione anche degli studenti la possibilità di scambi culturali grazie a viaggi-studio nell’isola di Malta.

Il gemellaggio tra Amalfi e Birgu consolida i rapporti tra questi due territori

E poi il gemellaggio tra il comuni di Amalfi e quello della città maltese di Birgu, La Vittoriosa. Felice approdo di un lungo percorso di avvicinamento tra le due località marinare.

Birgu Vittoriosa
Birgu detta La Vittoriosa

Il gemellaggio è stato firmato nel 2014 in occasione di una riunione straordinaria del consiglio comunale amalfitano che ha approvato all’unanimità lo storico accordo. All’incontro erano presenti, oltre alle autorità italiane, la già ambasciatrice di Malta in Italia Vanessa Frazier. Dallo scorso anno la Frazier è la prima donna rappresentante permanente dell’isola maltese alle Nazioni Unite. Il Bali Cavaliere Fra Jhon Critien, membro del Consiglio dei Cavalieri di Malta e la delegazione di Birgu con il sindaco John Boxall. I due comuni hanno sottoscritto un protocollo di intesa mirato a sviluppare congiuntamente progetti culturali, turistici ed economici. Per suggellare un’amicizia che affonda le sue radici nella storia di questi due territori.

Amalfi e Malta, unite da antiche tradizioni marinare ultima modifica: 2021-03-03T09:00:00+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

😍

Bellissimo posto!

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x