È tutto pronto per l’Altofest Ta’Malta!

Logo Valletta 2018, credits: facebook @Valletta2018
credits: facebook @Valletta2018

L’Altofest Malta 2018 è inserito nella programmazione ufficiale di Valletta 2018, Capitale europea della Cultura.

Si tratta di un festival di arti performative che, per la prima volta a Malta, coinvolgerà per un mese intero diverse aree del territorio, dal 13 aprile al 13 maggio. L’obiettivo è di eseguire delle pratiche artistiche innovative che coinvolgano direttamente i cittadini, i quali apriranno le porte delle loro case ad artisti internazionali e al pubblico.

L’Altofest approderà a Malta su invito della Fondazione Valletta 2018 e sarà curato da TeatrInGestAzione, il collettivo artistico di Napoli che ha ideato il progetto e che lo porta avanti dal 2011.

Il suo motto è “Dare Luogo”, ha quindi lo scopo di dare il giusto spazio e risalto ad una comunità in grado di riconoscere la cultura come bene primario, da valorizzare e proteggere ogni giorno.

Da quel momento, ogni anno, Altofest fa rivivere le opere di artisti nazionali ed internazionali in diversi quartieri della città partenopea. Appartamenti, terrazzi, cortili, interi condomini, sotterranei sono quindi teatro della rivisitazione delle opere più importanti degli artisti coinvolti. Compito degli artisti è di adattarle e metterle in relazione con i luoghi del vissuto quotidiano del cittadino che li ospita, creando un legame indissolubile tra opera d’arte e luogo.

Il pubblico, accolto nello spazio intimo e personale di un cittadino qualsiasi, si trova quindi immerso e totalmente coinvolto in un’atmosfera unica nel suo genere.

E adesso è il momento di Malta.

“Legendary People”

Locandina Altofest Malta 2018, credits: treatringestazione.com
Locandina Altofest Malta 2018, credits: treatringestazione.com

Altofest è più di un progetto, è uno spazio di socialità sperimentale condivisa mediante l’arte contemporanea dal vivo (teatro, danza, performance, e loro declinazioni).

Questo significa che famiglie e piccole comunità di selezionate località maltesi ospiteranno artisti internazionali nelle loro case, le quali diventeranno, così, le sedi di diversi spettacoli.

Il tema sul quale si basa l’Altofest Malta 2018 è “Legendary People”.

Sarà un’occasione imperdibile per imparare a conoscere un luogo, i suoi abitanti, le sue aspirazioni per il futuro attraverso l’arte ed il potere evocativo del mito e delle leggende.

Si assisterà, dunque, alla creazione di una nuova mitologia che vede i cittadini come nuovi eroi, protagonisti di una crescita sociale e culturale non indifferente.

Le “persone leggendarie” alle quali fa riferimento il tema dell’evento, non sono altro che i cittadini. Essi hanno il potere di influenzare le abitudini e le tradizioni, inaugurando nuovi rituali e stabilendo una nuova identità collettiva, più innovativa.

Durante l’Altofest Malta 2018, 20 cittadini in 4 diverse aree dell’isola saranno così i pionieri di questa incredibile esperienza culturale.

Il programma

spille Altofest Malta 2018 e Valletta 2018, credits: facebook @altofest.net
credits: facebook @altofest.net

Il festival si svilupperà su differenti zone di Malta, con spettacoli che coinvolgeranno artisti, cittadini ed esperti culturali internazionali nel corso dell’intero mese di programmazione.

  • 13 aprile – Cerimonia di inaugurazione a Strait Street, Valletta
  • 20 – 22 aprile – Rabat, Manikata & Majjistral Park
  • 27 – 29 aprile – Qormi, Ħamrun & Santa Venera
  • 4 – 6 maggio – Żejtun
  • 11 – 13 maggio – Bormla, Birgu, Valletta, Gżira & Sliema

Gli artisti

A Rabat – Manikata

  • Azulteatro, con lo spettacolo Sentieri
  • Charles Koroneho, con The Song
  • Effettolarsen, con STORMO® rEVOLUTION
  • Claudia Fabris, con Galatea
  • Lara Russo, con CRE(A)TE – Creating Crete
  • Fabrizio Fedele | Raffaele Natale, con Landscapes without boundaries

A Ħamrun – Qormi – Santa Venera

  • Opera retablO, con Lady Shakespeare
  • Giselda Ranieri & Corps-Citoyen, con HO(ME)
  • Phoebe Zeitgeist, con Nick of the Abyss
  • Dynamis, con M² – in 50 minutes
  • Progetto Brockenhaus, con Tal Ilma
  • Antonino Talamo, con A Thixotropic mixture like the blood of Saint Januarius

A Żejtun

  • Alessandra Asuni, con Trilogia dei Riti Accabai –  Matrici – Sabi
  • Ohi Pezoume, con Ushakova
  • Giulio Escalona, con Hydropanic
  • Teatru Malta, con Raymond ”Fight” Beck
  • Chiara Orefice, con BACK PINK POEM: “for a cup of tea”

A Valletta – Birgu – Bormla – Sliema – Gżira

  • Lizzie J Klotz, Charlie Dearnley, Alys North, con To Suit
  • Matteo Marfoglia, con Omertà
  • V XX ZWEETZ, con Secret Sound Stories
  • Frantics Dance Company, con 13
  • //solucionesdramáticas//  &  Griselda Layño, con I will live here
  • NG CHOR GUAN, con Finding Malta

Durante il mese di festival, gli artisti alloggeranno e lavoreranno nel luogo assegnato. Vivranno, dunque, a stretto contatto con il cittadino “donatore di spazio” dando vita ad una situazione di scambio culturale reciproco.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.

La storia di Altofest

Logo Altofest, credits: treatringestazione.com
credits: treatringestazione.com

“Altofest è un progetto indipendente fatto da artisti per altri artisti.”, così si legge nel sito ufficiale.

Si tratta, infatti, di un evento realizzato grazie a:

  • il dono dei membri di TeatrInGestAzione, sotto forma di competenza, tempo e denaro;
  • gli spazi donati dai cittadini che offrono la propria casa e accoglienza;
  • la partecipazione di realtà locali, professionisti, operatori culturali che apportano le proprie competenze e i propri strumenti.

Gli ideatori di TeatrInGestAzione sono Anna Gesualdi e Giovanni Trono, i quali saranno anche i curatori e i responsabili dell’edizione speciale Altofest Malta 2018.

Nato nel 2011 a Napoli, nel corso degli anni ha assunto sempre più importanza nell’ambito artistico internazionale, ottenendo anche vari riconoscimenti.

Alcuni esempi:

  • Funder35/Fondazione con il Sud è il premio nazionale vinto nel 2016 in quanto organizzazione culturale senza scopo di lucro impegnata nella produzione artistica e creativa in tutte le sue forme. È promosso da 18 fondazioni con il patrocinio di Acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa);
  • EFFE AWARD 2017-18 è il premio che riconosce Altofest come uno dei sei top festival europei, scelti tra 715 manifestazioni dello stesso genere.
valletta
Valletta

L’Altofest Malta 2018 si configura, quindi, come un appuntamento internazionale con lo scopo di lasciare nella comunità maltese una forte traccia, un’esperienza culturale che possa andare anche oltre Valletta 2018.

E chissà che questa edizione non sia il trampolino di lancio di questo progetto così ambizioso, sia in Europa sia nel mondo intero. 

(in evidenza la locandina Altofest Malta 2018, credits: Valletta2018.org)

Sabrina Furia

Autore: Sabrina Furia

Divoratrice di libri, viaggiatrice seriale e ottimista senza speranza. Amante della scrittura e della fotografia, dove mi lasci non mi trovi!

Altofest Malta 2018, un’esperienza culturale indimenticabile ultima modifica: 2018-04-16T09:42:02+00:00 da Sabrina Furia

Commenti