Ryanair riprende il volo! La compagnia ha annunciato delle importanti novità in questo periodo di #Coronavirus con un programma di ripristino del 40% del suo piano di volo dal 1° luglio 2020.

La compagnia aerea irlandese con sede a Dublino, ha quindi dichiarato che i programmi previsti saranno comunque soggetti alle restrizioni governative vigenti. Parliamo dei voli all’interno dell’UE, e quindi si dovrà far collimare le esigenze di volo con le “misure riguardanti la sanità pubblica” che ora sono in atto negli aeroporti.  

Ryanair riprende il volo - un aereo della compagnia
fonte foto – Wikipedia – Aldo Bidini – GFDL 1.2

L’equipaggio e i passeggeri, dovranno tuttavia indossare mascherine e superare i controlli di temperatura a terra, prima d’imbarcarsi. Al riguardo, l’amministratore delegato di Ryanair, Eddie Wilson ha dichiarato, in riferimento alla situazione internazionale di #Covid-19, che è sempre importante per i clienti della compagnia, così come per il personale, tornare a orari normali dal 1° luglio in poi.

Ryanair riprende il volo con screening della temperatura

In questo momento, i governi di tutta Europa, hanno stabilito un certo blocco di quattro mesi per limitare la diffusione del virus Covid-19. Ora, dopo quattro mesi, è arrivato il momento di far volare di nuovo l’Europa, cercando di tornare alla normalità. In tal modo si potranno riunire amici e famiglie, consentendo alle persone di tornare a un ritmo di lavoro regolare. Con una ripresa dei voli costante, si potrà quindi rimettere in moto anche il settore turistico europeo. Questo scongiurerà la perdita di moltissimi posti di lavoro. Ryanair aveva precedentemente annunciato un programma di ristrutturazione che avrebbe potuto comprendere il congedo non retribuito e una retribuzione per i lavoratori ridotta del 20%.

Si ricomincia quindi a volare, con lo screening della temperatura e l’uso delle mascherine.

Ryanair riprende il volo in una nuova normalità ultima modifica: 2020-05-12T17:00:00+02:00 da Simona Aiuti

Commenti