La natura, l’ambiente, la storia antichissima e antica, quella più recente, e le sue tante bellezze. L’arcipelago maltese, in particolare l’isola di Gozo, è stata la protagonista di una puntata della trasmissione Eden-Un Pianeta da Salvare, curata da Licia Colò e trasmessa recentemente dalla rete televisiva italiana La 7. Gozo, piccolo gioiello nel cuore del Mediterraneo sospeso tra storia e magia. Il racconto di questa straordinaria passeggiata alla scoperta dell’isola parte dalla grande chiesa di San Giovanni Battista, dalla cui cupola (la terza senza supporto più grande del mondo) si può godere di viste spettacolari fino a Malta. E non si può parlare di Gozo senza raccontare delle sue colline, delle scogliere e della famosa cittadella che domina la capitale Vittoria.

Le antiche prigioni dove è stato rinchiuso anche Jean Parisot de La Valette

La cittadella è una roccaforte abitata fin dalla preistoria, che ha visto la presenza già dei Fenici e dei Romani. E’ posta infatti in una posizione strategica, che consentiva di avere una vista, dall’alto, di tutta la costa da cui arrivavano spesso le incursioni dei corsari berberi e dei predoni turchi che tentavano di sbarcare sull’isola.

eden gozo
Cittadella (crediti: Matthew BennCC BY-SA 4.0)

Tra una testimonianza storica e l’altra la trasmissione Eden si è soffermata sulla cattedrale barocca di Gozo dedicata alla Vergine Maria, sulle antiche prigioni dove è stato rinchiuso, per quattro mesi, anche il Gran maestro Jean Parisot de La Valette che poi avrebbe fondato la nuova capitale dell’arcipelago, Valletta. Con uno sguardo ai rifugi antiaerei che risalgono alla seconda guerra mondiale, passeggiando tra i vicoli stretti e le case bianche del settecentesco centro storico.

Il paesaggio unico delle vasche naturali delle saline

Da qui agli scorci straordinari della costa, ricca di tonalità che si fondono con il blu del mare. Deve i suoi colori anche alle tante stratificazioni fossili che si sono accumulate nel corso dei millenni. Particolare è lo scoglio noto come La pietra del generale, un massiccio di calcare alto 60 metri all’ingresso della laguna di Dwejra. In inglese si chiama Fungus Rock perché sulla sua sommità cresceva un vegetale simile a un fungo che anticamente si credeva avesse proprietà medicinali. I Cavalieri usavano donarlo ai loro ospiti illustri.

saline

E poi le saline, presenti già in epoca romana e in parte ancora attive. Un bene prezioso quello del bianchissimo prodotto di queste vasche naturali di cui si prendono cura, con impegno e tanti sacrifici ma anche con profondo amore per questa terra e per questa attività, ancora cinque famiglie.

Ggantija, culla di antiche civiltà misteriosamente scomparse

Licia Colò ha portato poi le telecamere di Eden nel cuore antico di Gozo, là dove a parlare sono le testimonianze di una storia che risale ad almeno 5000 anni fa. E’ il sito archeologico dei templi di Ġgantija, uno dei principali dell’arcipleago maltese. I due grandi templi, probabilmente dedicati alla dea della fertilità, raccontano una storia antichissima, misteriosa. Di un popolo e di una civiltà la cui esistenza si è chiusa improvvisamente.

ggantija temple

E di cui, oltre ai resti dei templi, rimangono importanti testimonianze conservate nel museo che parla del neolitico e dell’importanza che quel lontano periodo storico ha avuto nell’arcipelago maltese. Più giovane, ma comunque antica, la storia dell’affascinante grotta della ninfa Calipso che domina la spiaggia della Baia di Ramla. Si ritiene sia la grotta di cui scrive Omero nell’Odissea, quella dove Calipso avrebbe trattenuto Ulisse per sette anni.

Il fascino delle grotte dove trovano rifugio gli uccelli migratori

Capita anche, vivendo a Gozo, di scoprire sotto la propria abitazione una scala a chiocciola di pietra che porta nel fondo di una grotta, tra stalattiti, stalagmiti e immagini zoomorfe. O, visitando l’isola, di andare a fare un bagno nelle acque blu di un fiordo, quello di Wied il-Ghasri. Un lembo di mare che attraversa due suggestivi costoni di roccia. Oppure di scoprire scenari talmente affascinati che hanno fatto da set cinematografici a kolossal del cinema quali Troy e Il conte di Montecristo. Tra importanti paesaggi, testimonianze storiche e grotte dove riparano gli uccelli migratori. Che proprio tra Gozo e le più piccole isole di Comino e Cominotto trovano riparo durante i loro lunghi viaggi verso climi più miti.

Gozo, protagonista di una puntata del programma televisivo Eden ultima modifica: 2022-02-02T09:00:00+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

😍

Julieta B. Mollo

Wow!

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x