Oggetti che identificano. Come la cabina telefonica all’inglese. Rossa e stilosa finisce inevitabilmente nelle foto dei turisti. E poi la guida a sinistra. Tracce che raccontano il passato. Quello di una Malta inglese.

Storia di una cabina rossa

Dal 1814 al 1964. Il periodo durante il quale Malta fu territorio inglese. Non stupisce trovare tracce che ancora oggi ci ricordano questo passato. Come le raffinate Red Telephone Box. Cabine telefoniche presenti in diversi Paesi del mondo, quelli che furono colonie britanniche. La loro storia è particolare. Nate negli anni ‘20 a seguito di concorsi presieduti dalla Royal Fine Art Commission. Obiettivo, creare qualcosa che unisse funzionalità e gusto estetico. Alla progettazione poterono accedere solo i tre architetti più rinomati all’epoca.

Cabina telefonica inglese

Giles Gilbert Scott presentò un modello di cabina dallo stile ricercato. Si chiamava K2, Kiosco 2, ed era stata pensata in color argento. Una tinta che però non convinse. Così, se pur premiato, Scott vide il suo progetto vestirsi di rosso. Sgargiante e accesa questa tonalità permetteva alla cabina di farsi vedere anche da lontano. Per il resto, la Red Box prevedeva vetrate all’inglese, un’abbozzata cupola e bocche di areazione. Diverse le versioni studiate nel tempo, fino alla K8. Un modello fatto di materiali leggeri. Nonché ultima versione del 1968.

Il curioso caso della guida a sinistra

Salta all’occhio la guida a sinistra. Malta ha ereditato anche questo dal vecchio dominio inglese. Volante posizionato a destra e senso di marcia rovesciato rispetto alla maggior parte dei Paesi. Ma perché? Sebbene la guida a sinistra interessi solo il 30% degli automobilisti del mondo, pare che un tempo la consuetudine fosse un’altra. A cambiare sarebbe stata la maggioranza. Già nel Medioevo i cavalieri procedevano tenendo la sinistra, lato sul quale era appesa la spada. In questo modo potevano più comodamente sguainare l’arma afferrandola con la mano predominante, la destra. Si trattava di una prassi dettata dal senso pratico. Che fu trasformata in consuetudine da Papa Bonifacio VIII.

Pratiche inglesi. Guida a sinistra e cabine rosse

Ma poi tutto cambiò. Prima con Robespierre, come protesta rivoluzionaria nei confronti della chiesa. Poi con Napoleone che per altro era mancino. Ma oltre la storia interviene anche una motivazione tecnologica. Il freno a mano era, nelle prime auto, posizionato all’esterno, sul predellino di destra. Il volante era quindi necessariamente sullo stesso lato. Poi il freno a mano si sposta al centro del veicolo. Così che per poterlo maneggiare con la mano più forte il conducente si sposta a sinistra. Almeno per il 70% del mondo. Sono aspetti a cui oggi siamo abituati ma che celano curiosi retroscena. Tra cabine e guida a sinistra la storia si fa interessante.

Cabina rossa inglese e guida a sinistra. Quanto ne sapete? ultima modifica: 2020-05-15T09:45:17+02:00 da Sabrina Cernuschi

Commenti