Si è svolto a Malta il primo Animal Honours Awards, una speciale cerimonia volta a celebrare i migliori amici dell’uomo e quanti li amano. La premiazione si è tenuta lo scorso 4 ottobre, in occasione della Giornata mondiale degli animali. Alla base della cerimonia, la volontà degli organizzatori di puntare l’attenzione sulle questioni relative ai diritti e al benessere degli animali. Creature sensibili e intelligenti, troppo spesso e ingiustamente vittime di violenze e soprusi da parte dell’uomo.

Animal Honours Awards, bambino

Cerimonia di sensibilizzazione

Gli Animal Honours Awards, per sensibilizzare sul trattamento degli animali, hanno celebrato le storie di successo di alcuni di essi e, al contempo, tributato un riconoscimento a chi se ne prende cura amorevolmente. L’evento è stato organizzato dal Ministero per i diritti degli animali, in collaborazione con la Commissione per il benessere degli animali. Nelle 20 categorie presentate in questa prima edizione, ci sono state 781 nomination.  Fra i premi attribuiti, quelli agli animali più intelligenti e all’animale domestico adottato dell’anno. Ma anche al più coraggioso, al più divertente, all’animale da rifugio più meritevole di una casa e all’amico piumato preferito. Tra i titoli assegnati agli umani: il miglior veterinario, il miglior allevatore, il miglior giovane amante degli animali. I premi sono stati consegnati dal ministro dell’Agricoltura Anton Refalo. Con lui anche il commissario per il benessere degli animali Alison Bezzina e la moglie del primo ministro, Lydia Abela.

Animal Honours Awards, Peter

I protagonisti

Fra i premiati agli Animal Honours Awards, Peter, segugio della dogana, ha ricevuto il titolo di “Animale in uniforme”. Il cane, assunto dal dipartimento delle dogane di Malta nel 2018 dopo un periodo di addestramento, ha ottenuto 84 risultati positivi. Al gatto Olaf, che ha superato la paralisi che lo aveva colpito da cucciolo, è andato il premio di “Pet of the year”. Dopo numerose cure (agopuntura e fisioterapia), e grazie all’amore della sua proprietaria, il micio è diventato sempre più forte, fino a recuperare qualche forma di mobilità.

Animal Honours Awards, Olaf

Il cane Yukiko ha ricevuto il premio “Service dog”. Yukiko è in grado di avvertire la sua padroncina Alexandra, di 12 anni, tutte le volte che le si abbassano i livelli di zucchero nel sangue. Il cavallo Shylo, che fornisce un servizio di ippoterapia per bambini e adulti con autismo e bisogni speciali, ha vinto il premio “Animale più intelligente”. “Animale domestico dell’anno” è invece Fonzu, un coniglio ipovedente. Misty, un gatto bianco e nero di quattro anni, è stato insignito del titolo di “Animale domestico più coraggioso”.

Animal Honours Awards, Fonzu

“Gli animali, parte della famiglia”

Tra gli umani premiati agli Animal Honours Awards il piccolo Luke Mifsud, 11 anni, “Miglior giovane amante degli animali”. Altri riconoscimenti sono andati all’Horse Rescue “Migliore organizzazione di volontariato” e a Romina Frendo “Miglior volontaria”. Nel corso della cerimonia è stata sottolineata l’importanza del legame tra animali e umani. A tal proposito, la dottoressa Abela ha dichiarato: “Dobbiamo continuare a lavorare per un futuro migliore in cui gli animali facciano parte della famiglia. Animali e persone, per vivere in un ambiente più bello di spazi aperti e una migliore qualità della vita”.

(Foto, Agrikoltura Pagina Facebook)

Animal Honours Awards a Malta, per celebrare gli animali e chi li ama ultima modifica: 2021-10-23T09:00:00+02:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x