Il 7 giugno è per l’arcipelago maltese, una data particolarmente importante.
È il giorno in cui si ricordano le rivolte del “7 giugno” del 1919.

Il popolo maltese, si ribellò all’amministrazione britannica perché le tasse schiacciavano il popolo, il cibo scarseggiava e il governo aveva imposto una nuova tassa sul pane. Le truppe del Regno unito, spararono contro la folla disarmata e 4 persone persero la vita; Manwel Attard, Guzè Bajjada, Lorenzo Dyer, ed una quarta vittima che morì qualche giorno dopo.

Il “7 ta’ Ġunju” è ricordato da un monumento in una piazza a La Valletta. La statua è stata inaugurata nel 1966, dopo l’indipendenza ottenuta nel 1964. Questo giorno, che ha dimostrato che i maltesi erano in grado, di affrontare, uniti, ogni avversità, è stato un passo importante per ottenere poi l’indipendenza.

Ogni anno, quindi, Malta ricorda e commemora i fatti drammatici di quel fatidico 7 giugno che dette vita a grandi cambiamenti socio politici che furono significativi per il futuro della storia maltese, infatti, nel 1989, questa ricorrenza è stata inserita tra cinque feste nazionali.



Foto di copertina: Di Hamelin de Guettelet – Opera propria, CC BY-SA 3.0

7 giugno, festa nazionale! ultima modifica: 2020-06-07T09:00:09+02:00 da Paola Stranges

Commenti