Victoria Lines è un sentiero lungo 12 chilometri che si estende sulla sommità della cosiddetta Grande Faglia, una barriera geografica naturale compresa tra Fomm ir-Riħ e Madliena. È un percorso panoramico ed escursionistico, che consente di ammirare la parte naturalistica di Malta. Si tratta di vere e proprie fortificazioni di pietra che dividono il nord dal sud dell’isola. Abbandonate per diversi decenni, oggi sono state rivalutate, tanto da essere diventate una delle mete preferite dai turisti.

Victoria Lines
Foto di Ermanna Maccarelli

Linea di difesa

Victoria Lines prende il nome dal completamento di una linea di forti e difese costruiti lungo il percorso dagli inglesi alla fine dell’800, e inaugurate nel 1897. Realizzate per proteggere l’area a sud da eventuali invasioni di truppe straniere provenienti da nord, delle originali fortificazioni oggi sopravvivono alcune sezioni, mentre altre sono state restaurate. Durante la Seconda guerra mondiale furono utilizzate come bunker antiaerei, ad eccezione del Mosta Fort. Il primo baluardo che si incontra lungo il percorso è il Bingemma Fort, dotato di un ponte levatoio. Proseguendo il sentiero, si giunge alla Nadur Tower. Alta 245 metri, è questa la costruzione più alta dell’isola.

Victoria lines
Foto di Ermanna Maccarelli

La cappella

Victoria Lines custodisce anche una piccola cappella. Essa è visibile raggiungendo il Bindqemma Gap, uno dei numerosi burroni che tagliano il pendio. Da questo punto si può accedere ad alcune tombe romane sotterranee, scavate nella roccia. Questo è uno dei posti più incantevoli, dove i colori della natura si mescolano a quelli del cielo, offrendo ai visitatori uno scenario mozzafiato, dove lo sguardo si perde fra le innumerevoli bellezze della natura.

Foto di Ermanna Maccarelli

Esperienza straordinaria ma ardua

Soprattutto a primavera, quando il clima è mite e il cielo è limpido, attraversare la “Grande muraglia di Malta” è un’esperienza straordinaria, anche se per certi versi ardua. In alcuni punti, infatti, il sentiero è difficile da percorrere perché disconnesso e poco curato. Sempre in primavera, lungo le Victoria Lines è possibile raccogliere gli asparagi selvatici, che qui crescono in abbondanza.

Mosta, punto d’arrivo

Una strada asfaltata conduce al Targa Gap. Da questo punto, proseguendo verso nord, si arriva al Mosta Fort. Qui si possono visitare la cappella sotterranea e l’ex magazzino di munizioni presenti in grotte scavate nel sottosuolo. Percorrendo una strada asfaltata, si giunge alla città di Mosta, punto d’arrivo dell’escursione. Questa è una delle città più grandi di Malta conosciuta per la maestosa cattedrale Rotunda, con la terza cupola più grande d’Europa.

Spazi incontaminati

Le Victoria Lines di Malta rappresentano l’itinerario ideale per chi ama camminare in spazi incontaminati, a contatto con la natura selvaggia. Immancabili, per chiunque si appresti ad affrontare questo lungo tragitto, sono le scarpe da trekking e la macchina fotografica. Sebbene difficile da percorrere, il luogo consente di ammirare montagne e panorami incantevoli, tanto belli da togliere il fiato. Vivere quest’esperienza unica è un vero privilegio. Un’occasione imperdibile.

Victoria Lines, un sentiero lungo un sogno ultima modifica: 2021-02-22T10:56:32+01:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Katia Stranges

wow!

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x