Metà febbraio: entriamo in un negozio ed alle pareti vediamo cuoricini di carta e festoni multicolori che invitano a festeggiare il Valentine’s Day. Ci fermiamo a prendere un caffè e sul banco del bar spiccano appetibili torte rosa a forma di cuore che celebrano la festa degli innamorati. E’ chiaro: tra poco e’ il 14 febbraio. E’ da chiedersi se i clienti del negozio e del del bar-pasticceria sappiano dove affondino le radici del culto di San Valentino protettore delle coppie di innamorati.

san Valentino cuore

Origini

Le origini sono pagane: tra il 13 ed il 15 febbraio a Roma si celebravano i ‘Lupercalia’. Origini pagane e dissolute: giovani uomini nudi percorrevano le vie dell’Urbe percuotendo le donne che incontravano con pelli sanguinanti di animali sacrificati per l’occasione. Le donne colpite aumentavano, cosi’, la propria fertilita’. Nel V secolo Papa Gelasio muta questa tradizionale festa pagana e carnale nella celebrazione di un amore piu’ spirituale. San Valentino, vescovo di Terni, era stato martirizzato il 14 febbraio ed il suo culto meglio si presta ad una visione dell’amore piu’ consona ai canoni cristiani. Il Santo nella sua vita  aveva piu’ volte incontrato situazioni di amore precario e le aveva risolte. Si diceva che dono’ dei soldi per favorire il matrimonio di una giovane indigente e che diede scandalo per avere sposato una cristiana con un legionario pagano.

San Valentino
Il passaggio dai dissoluti Lupercalia all’amore consacrato di San Valentino oscuro’ per alcuni secoli la tradizione del 14 febbraio. Come spesso accade fu la letteratura a riportare in auge il binomio Valentino – Amore: fu Geoffrey Chaucer nei ‘Racconti di Canterbury’ ad evocarlo. Fu il re Carlo d’Orleans a  riprendere talmente bene il romantico connubio che defini’ la moglie, Bonne, come ‘ma tres doulce Valentine’. A quel tempo solo i re ed i nobili leggevano. Non poteva mancare Shakespeare: nell’Amleto Ofelia, al culmine della follia amorosa, afferma: ‘voglio essere la tua Valentina’.

giorno di san Valentino

Tempi Moderni

La doppia valenza dell’amore: carnale e spirituale, Lupercalia e San Valentino si e’ confermata anche nella produzione letteraria del XX secolo. Chi non ha sognato un’amore passionale con la splendida e Roma Valentina disegnata da Crepax ? chi non si e’ commosso con le storie degli innamorati timidi di Peynet ? battezzati come Valentino e Valentina . Nel XX secolo l’importanza del giorno di San Valentino e’ cosi’ cresciuta che anche una fatto di cronaca nera nella Chicago del proibizionismo e’ universalmente conosciuto come ‘la strage di San Valentino’. Si vuole cosi’  sottolineare la efferatezza di un crimine nel giorno dell’amore.

Cuori di San Valentino
Oggi San Valentino e’ patrono di Terni, la sua citta’,  di Bussolengo (VR) ove il 14 febbraio si svolge una grande fiera agricola, di Pozzoleone (VI) e di altri centri minori.  L’importanza della data e’ anche, ovviamente, commerciale: le lettere di auguri che si scambiano gli innamorati si chiamano valentine e si scrivono a milioni; i fioristi riempiono i loro negozi di fiori che verranno regalati a profusione. L’industria dolciaria sforna migliaia di torte, biscotti e cioccolatini a forma di cuore, le agenzie turistiche propongono viaggi per innamorati. I Lupercalia, il Vescovo di Terni, Chaucer, Carlo d’Orleans, Shakespeare, i Valentini e Valentine della storia hanno ceduto al business.

 

Giorgio Paoletti

Autore: Giorgio Paoletti

Sono un uomo curioso, un marinaio che ama leggere, scrivere e viaggiare.

San Valentino la festa degli innamorati ultima modifica: 2019-02-14T09:00:00+00:00 da Giorgio Paoletti

Commenti