Malta investe sulla scuola per creare una società e un mondo ecosostenibile. Indubbiamente sono le nuove generazioni quelle più sensibili e più capaci di adattarsi ai necessari cambiamenti di prospettiva. A Malta, come in molte altre parti d’Europa, la scuola, sia pubblica sia privata, sta ricoprendo un ruolo fondamentale.

Una sfida difficile da affrontare

Non c’è dubbio che le giovani generazioni stiano attraversando un momento difficile. Le ondate pandemiche, il cambiamento climatico, le incertezze politiche ed economiche, impattano in modo più o meno diretto sulla vita di tutti noi, ma in particolare dei giovani. E allora che fare? La scuola, come spesso accade nei periodi difficili, si trova ad affrontare una grande sfida: da una parte deve offrire rassicurazione e una visione ottimistica e costruttiva del futuro, dall’altra deve creare dei cittadini consapevoli. I ragazzi devono capire bene che senza un approccio ecosostenibile la vita sulla Terra è in serio pericolo.

Una scuola ecosostenibile per arginare l’ansia del domani

Non c’è da meravigliarsi che molti giovani soffrano di ansia. Seguendo i social media si intuisce chiaramente che lo scenario che abbiamo di fronte non è tra i più rassicuranti: incendi devastanti, alluvioni, animali in estinzione, deforestazione, sfruttamento dei mari, innalzamento della temperatura terrestre e molto altro. Tuttavia, la buona notizia è che i ragazzi e le ragazze di tutto il mondo voglio prendere in mano la situazione e combattere per avere un mondo migliore. Il movimento Fridays For Future è un perfetto esempio di come le nuove generazioni si impegnano a fare pressione sui governi affinché facciano di più per l’imminente futuro.

A Malta la didattica è all’insegna della consapevolezza

Istruire i giovani dando loro la possibilità di essere voci attive nel dibattuto collettivo è quello su cui molti insegnanti a Malta lavorano quotidianamente. Cercare di rafforzare la fiducia e la resilienza di ragazzi e ragazze è un compito complesso. Gli studenti devono imparare a guardare in prospettiva, a capire che le azioni di oggi hanno ripercussioni sul domani. In questo senso le scuole hanno una responsabilità sociale di rilievo; si devono concentrare non solo sui risultati accademici ma anche su quelli etici. Un bravo studente non è solo chi svolge bene i suoi compiti ma è anche una giovane persona che si attiva per migliorare la collettività in cui vive. Oggi, più che mai, dovremmo supportare in ogni modo il lavoro degli insegnanti. Affiancare la scuola come genitori e adulti consapevoli dovrebbe essere l’obiettivo di ognuno di noi.

Progetti e idee per un mondo migliore

Attraverso dei programmi didattici mirati, i nuovi cittadini del mondo sono chiamati ad agire in prima persona. Progettare modelli di vita ecosostenibili, partecipare a dibattiti e fare proposte concrete è quello che molte scuole si stanno impegnando a fare. Il rispetto per la natura, il mare e in generale il pianeta che ci ospita è un argomento che i giovanissimi stanno affrontando con molto interesse. Questa importante spinta che parte dal basso deve essere incoraggiata e sostenuta. Se le nuove generazioni stanno reclamando un mondo migliore è nostro dovere partecipare: acquisti consapevoli, riciclo dei materiali, scelte di vita meno consumistiche sono piccoli contributi che, se praticati dalla maggioranza, possono determinare importanti cambiamenti.

Malta ecosostenibile: si comincia dalla scuola ultima modifica: 2021-10-11T09:00:00+02:00 da Marzia Cipollone

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Stupenda iniziativa!

¿Qué opinan?

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x