Il ristorante Sabbagata è stato premiato dall’Accademia Italiana della Cucina con una targa d’argento,“il diploma di buona cucina” 2022. Massimiliana Tomaselli, delegata per Malta dell’Accademia Italiana della Cucina, ha consegnato l’importante premio nelle mani dello chef Salvatore Pavone, con queste parole: “sei una persona seria, delicata e preparata e l’Italia ha bisogno di questo. Tu rappresenti la nostra cucina, la cucina mediterranea che è patrimonio dell’Unesco“.

Una serata piena di emozione

E’ stata una bellissima serata! La tavola che ha ospitato gli accademici era splendida e elegante, arricchita da rosse rosse a lungo stelo. Massimiliana Tomaselli, delegata per Malta dell’Accademia Italiana della Cucina, ha accolto tutti con grande affetto e evidente emozione a testimonianza del clima di amicizia e stima che lega gli accademici l’uno all’altro. Erano presenti, tra gli altri, la giornalista Marie Benoit e la direttrice dell’Istituto italiano di Cultura Serena Alessi. L’emozione, tangibile e contagiosa, è stata spiegata dalla Tomaselli nel suo discorso di inizio e, anche, dal carismatico titolo della Cena Conviviale, “Ricominciamo…

cena al  - tavola apparecchiata

Ricominciamo…

…la pandemia ha lasciato il segno, ha ridotto drasticamente la possibilità di incontrarsi, di mangiare insieme, ha cambiato le nostre abitudini e molto di più. Il Conviviale, organizzato dall’Accademia Italiana della Cucina, presso il ristorante Sabbagata, è stato il primo dopo un lungo periodo di fermo. Da qui il titolo perfettamente calzante, Ricominciamo… e, non c’era modo migliore di ricominciare! Anche il clima ha voluto partecipare alla magia della serata regalandoci una leggera pioggia dopo mesi di torrido caldo. Da subito, il fascino del cerimoniale ha fatto la sua parte, il suono della campana ha siglato l’inizio della serata durante la quale, tra l’altro, il Dott. Ramiro Calì Corleo è stato nominato vice delegato per l’Accademia Italiana della Cucina -delegazione di Malta.

cena al  Sabbagata

Il momento culturale e poetico della serata é stato affidato a Marino Egisto ta’ Melita che ha recitato per tutti i presenti la sua poesia, Meretrice di una mensa, accompagnato dal suono del violino di Snizhana Lytiahina.

Il menù

Protagonista della serata è stato il menù che lo chef ha proposto ai propri commensali:

Uovo 65 con Fonduta e crema al tartufo
Caponata di Pesce spada e Crumble al cioccolato
Maltagliati di pasta tipo 00 Cacio e mare con buccia di arancia, mandorle e gamberetti
Risotto caprese di mare, Burrata, Gambero di Nassa crudo e Datterino giallo
Medaglie di pesce e gambero rossodi Malta in salsa Mugnaia e pistacchio di Bronte
Mille foglie con crema pasticciera e frutti di bosco
Caffè
Il tutto è stato accompagnato da una selezione di vini Cantina Donna Fugata.

Sabbagata - menù serata

Orgoglio italiano a Malta

Dopo la meravigliosa cena è arrivato il momento della consegna del premio. Gli occhi lucidi per l’emozione dello chef e di tutto il suo staff, parlavano più di mille parole. Il prestigioso premio è ora da Sabbagata a St Julian’s a testimonianza dell’impegno e della passione che “Sabba” e tutto il suo team mettono ogni giorno per valorizzare e arricchire la cucina italiana.

Sabbagata - Salvatore Pavone

Accademia Italiana della Cucina

L’Accademia Italiana della Cucina è stata fondata il 29 luglio 1953, a Milano, da Orio Vergani, con un gruppo esponenti della cultura, dell’industria e del giornalismo. Dal 2003 è un’Istituzione Culturale della Repubblica Italiana con lo scopo di “tutelare le tradizioni della cucina italiana, di cui promuove e favorisce il miglioramento in Italia e all’estero“. Ha 300 delegazioni nel mondo, la delegata per Malta dell’Accademia Italiana della Cucina è Massimiliana Tomaselli.



L’ Accademia Italiana della Cucina premia il ristorante Sabbagata ultima modifica: 2022-09-24T18:56:28+02:00 da Paola Stranges

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

👏

0
Would love your thoughts, please comment.x