Buongiorno amici di itMalta oggi ci troviamo presso gli uffici della Camera di Commercio Italo-Maltese, con me c’è Denis Borg che ne è il Segretario Generale. Buongiorno Denis

Buongiorno Paola.

Siamo qui per rivolgere delle domande a Denis relative alla MICC. Che cos’è la MICC?

MICC sta per Maltese Italian Chamber of Commerce, la Camera di Commercio Italo-Maltese.

Di che cosa si occupa la Camera di Commercio Italo-Maltese?

La Camera di Commercio si occupa di agevolare il commercio e gli scambi commerciali tra l’Italia e Malta, sia per gli Italiani che vorrebbero iniziare qualche attività imprenditoriale a Malta, viceversa anche per i Maltesi che sono interessati ad aprire un’attività in Italia.

La camera di commercio Italo-Maltese è un’ associazione?

Si, infatti, è un’associazione di circa 150 imprenditori o aziende. La maggior parte sono aziende maltesi, che hanno rapporti commerciali con l’Italia o hanno interesse a fare trattative con l’Italia.

Come si fa a diventare membri di quest’associazione?

Chi è interessato a diventare socio della Camera, compila un modulo on-line, invia i dati, i dati vengono trasmessi a un comitato di associati che approverà la richiesta di diventare socio. Una volta socio, si potrà usufruire dei servizi che la camera offre. La Camera di Commercio Italo-Maltese è un’associazione maltese con persone che parlano l’italiano, l’inglese, il maltese e che possono essere un punto di riferimento per l’imprenditori che arrivano sul territorio. Chi  non conosce nessuno e non sa a che porta bussare, qua trova un punto di riferimento.

Quindi, in modo sintetico, quali sono i vantaggi di diventare socio della MICC? Quali sono le opportunità che si hanno?

Allora, qui noi diciamo la verità per quello che è, nel senso che diamo consigli su come va il mercato a Malta. Se un imprenditore viene da noi e vuole entrare nel mercato maltese con un prodotto che non vende, non lo abbindoliamo dicendo di associarsi e intraprendere un’attività.

Come vedi i rapporti futuri tra Malta e l’Italia?

Negli ultimi anni, il numero degli italiani a Malta è aumentato di molto, c’è una forte presenza italiana sia a Malta che a Gozo. Anche l’Italia, da sempre, è stata una destinazione per i Maltesi, sia per la vicinanza geografica che per le tradizioni e culture maltesi, infatti a Malta tanti Maltesi parlano italiano.

Ti è mai capitato, nei tuo anni di lavoro alla MICC, di avere delle richieste simpatiche e inusuali?

Noi ne sentiamo di tutti i colori. Una simpatica da raccontare non me la ricordo al momento. Però abbiamo avuto persone che volevano aprire pompe funebri, altre che volevano aprire agenzie spaziali. Ne abbiamo sentite tante.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri ascoltatori?

Io ho un suggerimento. Malta, anche se vicina all’Italia, è una nazione diversa, ha una tradizione inglese, i sistemi sono diversi da quelli italiani. Qualsiasi imprenditore che vuole fare attività in un Paese straniero deve prima fare una buona attività di scouting del territorio, vedere e imparare la cultura del Paese. Se si prende in esempio il settore della ristorazione, circa 20 anni fa, chiunque veniva e sapeva cucinare faceva fortuna, perchè non c’era un livello alto nella cucina. Oggi se non sei formato in questo settore non ce la fai. Oggi serve la professionalità.

Grazie mille per il tuo tempo e grazie per l’intervista.

Grazie a voi

Paola Stranges

Autore: Paola Stranges

Scrivo per www.italiani.it ed alcuni siti ad esso collegati, mi è sempre piaciuto scrivere fin da piccola . Per lavoro digito su portatile ma, per fermare i miei pensieri utilizzo la mia raccolta di quaderni, penne e articoli di cartoleria ai quali non posso rinunciare. Sono appassionata di cucina, amo viaggiare, fotografare, e guardare vecchi film, passerei ore a leggere poesie. Ho la fortuna di vivere su un’isola e nel tempo libero (poco), mi piace fare lunghe passeggiate rigorosamente vista mare

Intervista a Denis Borg, Segretario Generale della Camera di Commercio Italo-Maltese ultima modifica: 2018-07-03T09:00:41+00:00 da Paola Stranges