Ebbene, ci siamo. Il Carnevale di Malta 2018 è alle porte e siamo tutti davvero impazienti di assistere a quella che sarà la festa più colorata e allegra dell’anno. L’attesa è tanta, e anche la pressione mediatica.

Soprattutto dopo la spettacolare festa del 20 gennaio che ha segnato l’inizio dell’anno durante il quale Valletta sarà la Capitale Europea della CulturaGià in quell’occasione la capitale più piccola d’Europa si è fatta grande, celebrando l’evento nelle maggiori piazze della città (St. George’s Square, Fountain Triton, Castille Square e St. John’s Square) con un’euforia che ha coinvolto tutti.

Lascia che ti dica una cosa… il Carnevale 2018 si annuncia ricco di eventi, iniziative e sfilate da non perdere!

Ecco cinque buone ragioni per partecipare a “il-Karnival ta’ Malta”.

1. Le antiche origini del carnevale di Malta

carnevale di malta

Il carnevale maltese è una delle festività più antiche dell’isola, risalente addirittura all’epoca dei Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni.

Ufficialmente ebbe inizio nella città di Birgu nel XV secolo, quando i cavalieri introdussero questa festa sfruttando l’occasione per bere, mangiare e divertirsi in allegria.

Da allora, ogni anno viene celebrato su tutto il territorio maltese, anche se la festa principale è sicuramente quella di Valletta, ed è ormai considerato un appuntamento immancabile di ritrovo e di festeggiamenti.

Ma quando inizia il carnevale quest’anno?

Carnevale di Malta: le date

Il Carnevale di Malta si svolge nei cinque giorni che precedono il mercoledì delle ceneri: quest’anno cadrà dal 9 al 13 febbraio.

L’evento sarà però inaugurato giovedì 8 febbraio e il giorno successivo tradizionalmente viene rievocata la vittoria dei maltesi contro i turchi avvenuta nel 1565. In questa occasione la popolazione in festa scende in piazza.

Dunque per cinque giorni le vie del centro storico prenderanno vita grazie a vestiti colorati, competizioni per la maschera più bella, ballerini ed artisti con indosso costumi più o meno elaborati.

Ma il fulcro di questa antica celebrazione è sicuramente la famosa parata di carri allegorici e satirici del sabato: alcuni simpatici, altri stravaganti, altri ancora grotteschi ma tutti coloratissimi e con l’obiettivo di portare allegria.

Percorrendo le vie della capitale, si sfidano per ottenere il premio del miglior carro dell’anno.

Ma c’è molto di più.

 carnevale di malta bambini

Non dobbiamo dimenticare:

  • i bambini che indosseranno i costumi dei loro “eroi” preferiti,
  • i ragazzi che si divertiranno lungo le stradine e nei locali delle cittadine maltesi,
  • i vari artisti che si esibiranno in Piazza San Ġorġ,
  • le famiglie che si godranno lo spettacolo.

La festa attrae ogni anno moltissimi turisti incuriositi. Tu sarai uno di loro?

2. L’intenso programma del Carnevale di Malta

programma carnevale di maltaprogramma carnevale di maltaprogramma carnevale di malta

Oltre al carnevale a Valletta, sarà anche possibile partecipare a tutte le attività organizzate a Cottonera, Ħamrun, St Julian’s, Birżebbuġa, Dingli, Naxxar, Żabbar, Għaxaq (incluso il cosiddetto “Carnevale spontaneo”), Għargur, Ta’ Xbiex e la festa finale a Floriana.

3. Il Carnevale a Gozo

 carnevale di malta

Abbiamo finora visto ciò che è programmato per il Carnevale di Malta ma un altro importante e immancabile appuntamento è sicuramente il Carnevale di Gozo.

A Victoria e soprattutto a Nadur il carnevale è trasgressivo, macabro, divertente, con feste e balli fino a tarda notte.

Ecco perché è amato dai più giovani.

Gli abitanti di Nadur, piccolo villaggio dell’arcipelago maltese, amano realizzare i propri carri e le maschere utilizzando materiale presente nelle loro case.

Maschere, costumi, carri allegorici, sono tutti all’insegna del riciclo.

Nei giorni di festa tutti si riversano nelle stradine già fin dal sorgere del sole lasciandosi andare a urla, fischi, balli, lanci di dolci o frutta secca creando un caos colorato e alquanto particolare.

Questi festeggiamenti non sono propriamente apprezzati dalla Chiesa e da molti ben pensanti dell’isola di Gozo. Meglio approfittarne se avete in mente un Carnevale a base di alcol, divertimento e costumi in maschera non proprio convenzionali.

4. La festa continua a Paceville!

 carnevale di malta

E per gli amanti della vita notturna c’è Paceville, dove la festa si prolunga fino all’alba.

Continuando ad indossare i loro costumi, i giovani proseguono così i festeggiamenti nei locali, bar e discoteche di quella che è la zona più in voga per trascorrere le “notti brave” maltesi.

La settimana di carnevale è il periodo ideale per coloro che amano divertirsi e fare baldoria.

5. I dolci del carnevale di Malta

Se le ragioni elencate non ti hanno ancora convinto, non ci resta che puntare sul cibo!

Il Carnevale di Malta è una festa anche dal punto di vista culinario, con le sue ricette tipiche.

Come da tradizione, infatti, ogni anno si realizza la famosa prinjolata: la torta regina del carnevale maltese!

Il suo nome deriva da “prinjol” che in lingua maltese significa pinoli.

Questo dolce speciale ha la forma di una cupola, i suoi ingredienti principali sono pan di spagna, cioccolato, biscotti, scorze di agrumi e mandorle. A dare il tocco in più ci pensa la glassa di meringa decorata con ciliegie candite, pinoli e scaglie di  cioccolato.

Generalmente la prinjolata viene esposta e venduta in tutte le pasticcerie, ma anche nelle bancarelle e stand delle città in festa.

Parlando dei dessert di carnevale di origine maltese, non possiamo non citare i perlini: mandorle glassate alla vaniglia e ricoperte di zucchero semolato colorato.

Tali dolcetti sono i più amati soprattutto dai bambini per via dei loro colori accesi.

6. BONUS – il clima

Infine, non potevamo non menzionare una sesta motivazione “bonus”: il clima mite che offre questo arcipelago situato nel cuore del mar Mediterraneo.

Non a caso Malta gode di ben 3.000 ore di sole l’anno, rendendola uno tra i luoghi più assolati d’Europa.

E allora, cosa aspetti a preparare i bagagli?

Vista Valletta, Malta

Sabrina Furia

Autore: Sabrina Furia

Divoratrice di libri, viaggiatrice seriale e ottimista senza speranza. Amante della scrittura e della fotografia, dove mi lasci non mi trovi!

5 buone ragioni per partecipare al “Carnevale di Malta 2018” ultima modifica: 2018-02-06T16:36:28+00:00 da Sabrina Furia

Commenti