Il Museo della Cattedrale Metropolitana di Mdina è ospitato in un magnifico edificio barocco sul lato destro della cattedrale, in Piazza dell’Arcivescovo. Venne costruito dal vescovo Alpheran de Bussan, con lo scopo di realizzare un seminario per la diocesi di Malta. La prima pietra fu posata nel 1733. Oggi vi si conservano ricche collezioni d’arte, importanti reperti archeologici e archivi. Eccezionalmente questo weekend, sabato 21 e domenica 22 settembre, il Museo aprirà le sue porte gratuitamente a tutti i visitatori.
Visite guidate, attività per bambini, mercatini di artigianato e tanto altro ancora per tuffarsi a pieno nella storia del nostro paese.

interno del museo con i quadri esposti
Interno del Museo della Cattedrale di Malta – Credit: culturemalta.org

Il seminario inaugurato nel 1742

Nel XVI secolo, il consiglio di Trento aveva istituito seminari per provvedere alla formazione dei candidati al sacerdozio. Dodici anni dopo l’ultima sessione del consiglio, Mons. Dusina, Visitatrice Apostolica a Malta, aveva decretato l’erezione di un seminario. Fu solo nel 1703 che il vescovo Cocco Palmieri accolse i primi seminaristi in un edificio a Mdina. Subito dopo Alpheran de Bussan diede il compito agli architetti Andrea Belli e Giovanni Barbara di realizzare un “collegio ecclesiastico”. La prima pietra fu posata nel 1733. Il seminario fu  inaugurato il 20 maggio 1742. Il maestoso edificio comprendeva aule, dormitori, una sala riunioni, una cappella, una grande cucina e un refettorio per gli studenti. Il seminario rimase a Mdina fino al 1858, quando il vescovo Pace Forno, nel quadro di una radicale riforma della chiesa, lo trasferì nella posizione più centrale di Floriana. L’edificio, quindi, fu utilizzato per vari scopi.

museo - open weekend mdina metropolitan chapter
Entrata gratuita al Museo nell’Open week-end

Il museo apre le sue porte al pubblico nel 1969

Durante la guerra di Crimea, i militari britannici lo usarono come quartier generale. Gli inglesi aggiunsero la maggior parte del piano superiore (ora utilizzato dall’amministrazione del Museo) costruendo due ali separate. Negli anni della seconda guerra mondiale, invece, l’edificio fu utilizzato come collegio dal St. Edward’s College. Nonché, in seguito, fu impiegato come casa di ritiro. Finalmente un momento decisivo arrivò dopo il successo di una mostra mariana del 1949. Questa iniziò a spianare la strada per la realizzazione del primo museo professionale.
Era il 4 gennaio 1969 e il museo fu aperto per la prima volta al pubblico.

Mariateresa Marotta

Autore: Mariateresa Marotta

Classe 1992, nel 2017 si laurea in Farmacia presso l’Università della Calabria e nel 2019 consegue un master presso l’Università di Pavia. È attiva nel sociale e prende parte a molte delle associazioni presenti sul territorio.
Mdina Cathedral Museum: un museo nato da un seminario ultima modifica: 2019-09-20T09:00:45+02:00 da Mariateresa Marotta

Commenti