Il governo maltese richiede un inasprimento delle restrizioni (una quarantena di 14 giorni di isolamento) per tutti coloro che provengono dal Regno Unito. La decisione si inscrive nel quadro delle politiche di prevenzione della diffusione della nuova variante del virus Covid-19. Molti paesi europei, tra cui l’Italia, aderiscono a piani di prevenzione al fine di creare una politica coerente ed efficace (l’Italia, fino al 6 gennaio, vieta l’ingresso a chi negli ultimi 14 giorni ha soggiornato o transitato in Gran Bretagna).

Aereo

Le restrizioni sono dovute alla scoperta di un nuovo ceppo di virus

La notizia si sta diffondendo rapidamente: una nuova variante del virus Covid-19 con una veloce capacità replicativa è ora presente nel Regno Unito. Il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, ammette che la situazione è preoccupante. Tuttavia, una maggiore contagiosità non significa necessariamente una maggiore mortalità. L’ OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, parla di “segnali preliminari”. Sembra che il virus, variato, sia in grado di diffondersi più facilmente tra le persone e possa influenzare in qualche modo l’efficacia di alcuni test diagnostici.

Malta e i legami con il Regno Unito

La politica di restrizione, che influisce sul turismo e sul commercio con la Gran Bretagna, impatta notevolmente su Malta. L’arcipelago maltese, infatti, è storicamente legato da rapporti di scambio, a molti livelli e su varie aree, commerciali e non, con l’Inghilterra e le altre isole del Regno Unito. Quotidianamente, compagnie aree di differenti bandiere, assicurano voli di andata e ritorno tra Malta e UK. Le decisioni adottate da Malta sull’obbligo della quarantena non sono incisive come quelle adottate da altri paesi europei. Ad esempio, non sono state bloccate, al momento, le tratte aeree tra Malta e il Regno Unito. Tuttavia, la discussione su quali siano le migliori strategie di restrizione da adottare, nei confronti della nuova emergenza, sta occupando in queste ore il dibattito tra il governo maltese e l’opposizione.

Quale sarà l’efficacia del nuovo vaccino nei confronti di questa mutazione del virus?

Le restrizioni e la quarantena fanno parte delle politiche di contenimento della diffusione del virus, ma la domanda centrale è la seguente: il vaccino appena arrivato, e tanto atteso, sarà efficace contro questa inaspettata mutazione del virus? Cosa dicono medici e virologi? I medici replicano che l’iter dei vaccini deve continuare, proprio perché il virus più si replica e più muta. In altre parole, diminuire il diffondersi del virus significa anche diminuire il rischio che il virus abbia delle varianti. Le restrizioni e il vaccino servono proprio ad impedire la diffusione e l’innescarsi della catena delle varianti. Ecco perché la comparsa del ceppo inglese dovrebbe portare a un’accelerazione delle campagne vaccinali, accompagnate da indagini sull’effettiva produzione di anticorpi, sostiene Carlo Federico Perno, direttore dell’Unità di Microbiologia all’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Il primo ministro maltese Robert Abela ricorda che il vaccino Pfizer/BioNTech sta giungendo a Malta e che tutto lo staff dell’ospedale sarà vaccinato a breve.

Malta: restrizioni per tutte le persone provenienti dal Regno Unito ultima modifica: 2020-12-21T15:02:27+01:00 da Marzia Cipollone

Commenti