Fort Manoel Events anche quest’anno organizza il Fort Manoel open day. Domenica 24 marzo 2019, dalle 9.00 alle 16.00, è possibile accedere e visitare gratuitamente la fortezza.

Fort Manoel

Situata su Manoel Island, fu costruita dai cavalieri di Malta tra il 1723 e il 1733, per volontà del Maestro portoghese Antonio Manoel de Vilhena. Esempio di architettura militare, è stata posizionata in un punto strategico in modo da avere una visione completa del territorio circostante, per prevenire possibili attacchi dei nemici. Il suo compito era quello di assicurare una degna difesa al porto di Valletta.

Manoel Island

Dal 1570 la porzione di terra conosciuta come Manoel Island, dal nome della fortezza che vi si erge, divenne proprietà del Vescovo di Malta. Fu acquistata, infatti, dal collegio dei canonici della cattedrale di Mdina.
I bombardamenti durante le guerre mondiali la distrussero in gran parte, costringendo i residenti alla fuga. Per molti anni è rimasta inabitata, preda solo di vandali e delinquenti.

Fort island risalta su Manoel island.
Manoel Island vista dall’alto

Per raggiungere l’isola basta prendere un Ferry alla fermata di Sliema in direzione Gzira e scendere sul ponte in prossimità di Duck Village. Quest’insolito villaggio è la prima attrattiva che offre l’isoletta. Si tratta di un parco, gestito da un volontario, in cui anatre e volatili di ogni tipo trovano riparo dai tanti predatori.

Manoel Island Yacht Marina e Yacht Yard

Passeggiando sul ponte è possibile osservare le imbarcazioni, lunghe fino a 80 metri, ancorate al porticciolo di Manoel Island Yacht Marina. Un po’ più avanti, invece, si può ammirare il più antico cantiere navale del Mediterraneo. Stiamo parlando di Yacht Yard, cantiere di 49.000 metri quadrati, in cui avviene la riparazione, la manutenzione, il rimessaggio e anche la vendita di yacht.

Fort island. Yacht yard
Yacht yard: il cantiere navale più antico del mediterraneo

Il Lazzaretto di San Rocco

Fort Manoel, la principale attrazione dell’isola, non è, però, l’unico edificio storico. C’è anche il Lazzaretto di San Rocco.
Si tratta di un antico ospedale risalente al XVI secolo. Fu costruito per curare i malati di peste bubbonica e colera durante un’epidemia che colpì Malta nella seconda metà del ‘500. Una volta rientrata l’emergenza, la struttura fu utilizzata come ospedale di quarantena in cui venivano ricoverati i passeggeri a rischio delle navi che, dall’estero, giungevano ai porti maltesi.
Fu utilizzato anche durante la Prima Guerra Mondiale, per dare cure ai soldati feriti durante i combattimenti. L’ultima volta che i malati ottennero cure nel Lazzaretto fu il 1936, quando Malta fu colpita nuovamente da un’epidemia. Durante il secondo conflitto mondiale, il Lazzaretto è stato sede dei sottomarini della Royal Navy.

Fort island. L'ospedale il Lazzaretto
Il Lazzaretto: l’ospedale del XVI secolo.

Un’isola avvolta nel mistero

Si narra che durante le principali epidemie di peste, l’isola ha funto da cimitero. Negli spazi verdi venivano sepolte le vittime che non riuscirono a superare la malattia. Secondo la leggenda, gli spiriti di alcuni defunti non hanno mai abbandonato quel luogo ed è tutt’oggi possibile avvertire la loro presenza. Questi spiriti godono, secondo alcuni, dell’autorevole compagnia di un Cavaliere Nero. Pare vi sia stato avvistato più volte un fantasma con indosso un’armatura e lo stemma dell’Ordine di San Giovanni. I più arditi hanno azzardato l’ipotesi che si trattasse proprio di lui: il Gran Maestro Manoel.

Serena Villella

Autore: Serena Villella

Serena di nome e di fatto. Appassionata e paziente.
Una laurea triennale in Lingue Moderne e una specialistica in Interpretariato e Mediazione Interculturale.
Amante della vita e irrimediabile sognatrice.
“Vedo orizzonti dove gli altri disegnano confini”.

Fort Manoel open day: visita la fortezza ‘misteriosa’ ultima modifica: 2019-03-22T09:47:44+01:00 da Serena Villella

Commenti