La normativa europea prevede che un lavoratore che percepisce la disoccupazione in uno o più stati dell’UE, può continuare a riceverla nel momento in cui si sposta in cerca di lavoro in un altro Stato.


Al fine di ricevere il beneficio, è richiesta la presentazione del certificato di tale diritto (certificato U2) rilasciato dalle autorità di collocamento del Paese di origine.

La normativa è rivolta a lavoratori disoccupati:

  • di uno stato Europeo
  • di uno stato del SEE (Island, Liechtenstein e Norvegia)
  • della Svizzera
  • apolidi e rifugiati residenti in uno stato europeo

La persona che percepisce la disoccupazione a Malta e rientra in Italia in cerca di lavoro ha il diritto a ricevere dall’ INPS tra 3-6 mesi di disoccupazione erogata dalla Social Security a Malta. Un cittadino italiano beneficiario di prestazione di disoccupazione a carico di uno Stato estero che rientra in Italia alla ricerca di un lavoro, oltre a beneficiare dell’indennità per il periodo esportato, potrebbe aver diritto all’indennità di disoccupazione prevista per i cittadini rimpatriati. 

Come fare la domanda

Una persona che desidera ricevere l’indennità di disoccupazione da Malta in un altro Stato membro come l’Italia, deve contattare la Social Security Department prima della partenza per avere conferma sulla possibilità di riceverla e poter procedere con tutte le pratiche necessarie.


Per conservare il diritto, il disoccupato deve rispettare i seguenti termini: 

  • prima della partenza deve essere iscritto come richiedente lavoro full-time presso jobsplus;
  • deve essere rimasto a disposizione jobsplus per almeno quattro settimane e la partenza prima di tale termine deve essere autorizzata dalla Social Security;
  • deve iscriversi come richiedente lavoro presso gli uffici del lavoro in Italia;

Sarà fornito il documento U2 che indica un periodo, a partire dalla data di partenza concordata, entro il quale la persona deve registrarsi presso le autorità per l’impiego in Italia che avrà l’obbligo di informare Malta della data di registrazione e continuerà a fornire follow-up mensili.

Le prestazioni continueranno fino alla scadenza o fino a quando la persona non troverà lavoro.

Qualsiasi modifica deve essere notificata Social Security di persona o via e-mail, come ad esempio in caso di un’offerta di lavoro.

Disoccupazione per chi si sposta nei Paesi UE, SEE e in Svizzera ultima modifica: 2024-02-07T09:30:00+01:00 da Bizuayehu

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x