A Żabbar è stato realizzato un murale per omaggiare medici e infermieri impegnati nella battaglia al covid19. Il titolo dell’opera è “Pandemic heroes“. Il murale di tre piani, mostra una infermiera che indossa una mascherina sanitaria e schiaccia il virus con la mano.

murale Pandemic heroes
Foto di pop_cooper

L’opera è del tatuatore Justin Bonnici che ha impiegato sette giorni per completarla. L’artista ha ideato l’iniziativa insieme all’amico, Jorge Grech, sindaco di Żabbar ed ha ottenuto la collaborazione del consiglio locale.

“Da una parte spero che questo murale aiuti a rafforzare e incoraggiare ulteriormente lo staff medico, e dall’altra spero che servirà a ricordare il loro lavoro per gli anni a venire”.

Che cos’è un murale?

Da sempre l’uomo dipinge sui muri. È una forma di espressione artistica diffusa in tutto il mondo che però è diventata popolare in Messico. I murales hanno lo scopo di comunicare un messaggio preciso, solitamente politico o sociale.

murale Pandemic heroes visto dalla strada
Foto di pop_cooper

Nel caso del murale di Zabbar, il messaggio è un chiaro ringraziamento a medici ed infermieri che si sono prodigati per arginare i danni della pandemia, facendo il loro lavoro con particolare impegno e rispetto per la fragilità di chi, deve fare i conti con un virus sconosciuto e estremamente contagioso.

Un murale per ringraziare gli eroi del covid19 ultima modifica: 2020-05-28T11:18:45+02:00 da Redazione

Commenti