Marsaxlokk è un paesino di pescatori situato a sud-est di Malta. In arabo “Marsa” significa porto, mentre “xlokk” in maltese indica il vento del sud-est del Mediterraneo (lo scirocco). Esso è il più grande porto peschereccio dell’arcipelago. Si tratta di un luogo pittoresco, dove la vita si svolge in tranquillità e dove l’azzurro del mare, unito ai colori accesi delle barche, rapiscono i numerosi turisti che vanno a farvi visita. Lungo il molo, è abbastanza frequente vedere i pescatori sistemare le loro reti, riparare le barche o pulire il pesce. 

Marsaxlokk, barca

Nella storia

Marsaxlokk, in un lontano passato, è stata un’area di approdo ideale per pirati e turchi ottomani. Questi ultimi vi sbarcarono nel XVI secolo per un attacco che si concluse con quello noto come il Grande Assedio di Malta del 1565. Nel 1798 fu conquistato da Napoleone e, nel 1989, Bush e Gorbaciov vi dichiararono la fine della Guerra Fredda.

Marsaxlokk, porto

I luzzi, le caratteristiche barche

Marsaxlokk è conosciuto proprio per le sue originali imbarcazioni, che lo rendono un luogo particolarmente affascinante. Queste barchette, utilizzate dai pescatori locali e denominate luzzi, sono dipinte di giallo, verde, rosso e blu. Sui due lati della prua, ciascuna di esse ha raffigurato l’occhio di Osiride o di Horus, diventato nel tempo un vero simbolo del luogo. I pescatori, infatti, credono che questo elemento della divinità egiziana li protegga dai maremoti e allontani da loro la sfortuna. Tali decorazioni erano visibili sulle navi greche e fenicie, e la storia di Marsaxlokk si fa risalire proprio al tempo dei Fenici, che vi si insediarono a partire dal IX secolo a. C.

Pesci

Il mercato del pesce

Marsaxlokk è un villaggio famoso anche per il suo mercato, soprattutto quello del pesce, che ha luogo ogni domenica. Esso attrae residenti e turisti. Qui è possibile trovare di tutto dal lunedì al sabato: prodotti alimentari, abbigliamento, dipinti, souvenir, lavori artigianali realizzati dalle donne locali. La domenica, poi, i pescivendoli offrono il pescato del mattino. Un’ottima occasione per comprare il pesce fresco tipico della zona. Oltre al pesce spada, al tonno, alle orate, c’è il lampuki (lampuga). Quest’ultimo, che è un pesce economico ma dal sapore corposo, viene pescato dai luzzi grazie a una tecnica che risale agli antichi romani. Quando il sole è molto caldo, i lampuki vanno a cercare zone d’ombra rifugiandosi sotto le barche. Ai pescatori non rimane che catturarli con le reti.

Marsaxlokk, baia

Cosa vedere

A Marsaxlokk c’è tanto da ammirare. Oltre al pittoresco porto, nella piazza principale si può visitare la Chiesa di Nostra Signora di Pompei. L’imponente luogo di culto si affaccia sul mare e rapisce in particolare per la sua cupola rossa e la facciata risalente al XIX secolo. Da vedere poi c’è Il-Fossa, promontorio con vista sulle baie. Fra queste ultime, c’è St Peter’s Pool, dal colore smeraldo. Interessante è anche Tour Saint-Loucien, la più grande torre di avvistamento dopo quella di San Tommaso, eretta tra il 1610 e il 1611. Essa ospita il centro di ricerca Acquacoltura di Malta. Sono inoltre da visitare, il Parco di Tas-Slieg, una riserva naturale, dove si può percorrere un bel sentiero recintato verso il mare, e Fort Delimara, una fortezza costruita dagli inglesi tra il 1876 e il 1888 a difesa del porto. Marsaxlokk è facilmente raggiungibile in autobus.

(Foto Marsa Scirocco Pagina Facebook)

Marsaxlokk, il pittoresco villaggio sul mare ultima modifica: 2021-02-08T13:00:00+01:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x