L’undicesima edizione del Malta Comic Con, il più grande evento fumettistico maltese, sta per prendere il largo. Dal 2 al 3 novembre, presso il Malta Fairs and Convention Centre Ta’ Qali, i visitatori potranno godersi un’esperienza full-immersion nel mondo nerd, che partirà proprio dal lancio di un nuovo fumetto, intitolato Wicked Ghost Stories of Malta. La pubblicazione, curata da artisti locali e non,  tra cui Mario Torrisi, Ian Richardson o Jenika Ioffreda, conterrà storie di fantasmi di Malta, alcune delle quali nel consolidato formato a strisce. L’opera è stata realizzata grazie alla collaborazione tra Heritage Malta e l’Arts Council Malta, sotto la guida del Ministro della Cultura, della Giustizia e del governo locale.

Le attività

Non solo comics, naturalmente. Come tutte le fiere, il Malta Comic Con sarà arricchita, in entrambi i giorni, da laboratori didattici conferenze, interviste, gare tra cosplayers e grosse aree gaming. Al centro del progetto, come cuore pulsante, naturalmente l’appassionato, che potrà godersi un interessante workshop con Tim Perkins o esporre le sue curiosità nel Q&A con Liliana Sorrentino. Competizione, divertimento e cultura pop si fonderanno nell’area gaming, che proporrà tornei di Mario Kart 8, l’immortale Tekken e Super Smash Bros, un videogame che ha saputo conquistare l’anima di vecchi e nuovi amanti del genere in un soffio. Questo soprattutto per merito del concentrato di personaggi presenti. Sono la storia, presente e passata, della Nintendo, sommato ad un combact system saggiamente bilanciato e ad un comparto tecnico devastante.

Senza tralasciare il cosplay. Un mondo nel quale lavoro, arte, sacrifici e passione convogliano in un unico punto, il costume che si indossa, fieramente. Che gli altri riconoscono, cui scattano foto, per il quale si complimentano.

Gli ospiti

Le varie interviste e conferenze sono forse il punto più alto della kermesse maltese, data la presenza di ospiti di primissimo livello che hanno scritto irrimediabilmente il proprio nome nell’albo della leggenda del fumetto. John Iggins, colorista di due delle più grandi graphic novel di tutti i tempi, Watchmen e Batman: The Killing Joke, è l’esempio massimo.

Rimanendo in tema supereroi, non si può non citare Al Ewing, anche lui guest d’eccezione. Scrittore di You are Deadpool, Loki: Agent of Asgard. Maggiormente, di quella piccola grande perla che è L’immortale Hulk. La serie del momento, nella “Casa delle Idee” che è riuscita a dare valore ad un personaggio che, dopo Peter Davis, non è mai riuscito a fare il salto di qualità, forse anche a causa dei vari showrunner che si sono susseguiti al timone. Il Golia Verde, in questa run, è psicologicamente d’impatto e toccante, in grado di assorbire e mostrare al lettore la sua vera essenza. Quella di entità tormentata e rimasta confinata a vivere il peggio di Bruce Banner, ad abbracciarne i traumi, fino a diventare diabolico. Ewing, nel lavoro migliore della sua carriera, mostra come Hulk siamo noi, nella nostra fragilità, debolezza, turbamenti. La sua partecipazione, in questo periodo, è dunque, particolarmente significativa.

Al Ewing

La promozione della nona arte è il primo passo verso una valorizzazione che merita di diritto e che troppo spesso, in anni antecedenti alla recente rinascita, non le è stata concessa. Le fiere, come Lucca, come Malta Comic Con giocano un ruolo importante, gli autori altrettanto. Il resto lo facciamo noi,  permettendone la vita, dal momento in cui le danze iniziano, a quello in cui terminano e l’ultimo stand chiude i battenti. Fino alla prossima volta.

Giovanni D. Putaro

Autore: Giovanni D. Putaro

Giovanni, 20 anni, studente di “Lettere moderne”. Appassionato di cinema, sport, fumetti e scrittura. • Commentatore ed opinionista per OkTennis dal 2016 • Recensore di Meganerd.it e RedCapes
Malta Comic Con, al via l’undicesima edizione della fiera ultima modifica: 2019-11-01T15:43:47+01:00 da Giovanni D. Putaro

Commenti