L’incontro letterario che vogliamo proporre è con la giornalista e scrittrice Emanuela Bernascone. La Bernascone sarà a Malta il 23 giugno per presentare il suo romanzo d’esordio, un libro che con quest’isola ha molto a che fare. Malta bastarda, questo è il titolo del romanzo edito ExCogita, è una storia di riscoperta di se stessi, di amicizia e di viaggi, ma è soprattutto un omaggio all’arcipelago maltese. Abbiamo recentemente intervistato Emanuela Bernascone la quale ha fugato ogni dubbio rispetto all’insolito aggettivo presente nel titolo del suo lavoro. L’autrice ha chiarito che in realtà si tratta di un gioco di parole, un parallelismo che vuole esaltare le qualità che rendono unica quest’isola. La ‘malta bastarda’ è, infatti, un tipo di collante usato nell’edilizia, un impasto che deve la sua forza proprio alla molteplicità degli elementi che lo compongono.

L’insolita energia di Malta e i vicoli di Valletta

Emanuela Bernascone, che ha visitato Malta per la prima volta nell’inverno del 2019, dice di aver immediatamente provato, una volta atterrata sull’isola, un’insolita emozione. L’autrice sostiene che Malta colpisce per la sua autenticità, per la sua energia, per quella originale commistione di lingue e culture che ne forgiano il carattere. I protagonisti del libro si muovono nell’isola, da Valletta a Saint Julian, fino alle zone meno turistiche ma ricche di storia, e svelano un po’ alla volta, al lettore, i misteri di questa piccola terra immersa nel Mediterraneo.

Malta bastarda - libro

Misurarsi con l’idea del cambiamento

Uno dei temi affrontati nel libro riguarda il cambiamento. La scrittrice sostiene che la vera sfida è misurarsi con l’idea del cambiamento. Secondo Emanuela il cambiamento serve per mantenere l’equilibrio. Certo, per cambiare ci vuole coraggio. Nel caso della Bernascone Malta ha contribuito a realizzare un processo di metamorfosi; scrivere un libro è un atto coraggioso che modifica noi stessi e il nostro modo di percepire la vita. Effettivamente delle volte ci sono aspetti della nostra vita che non ci vanno più bene, però non abbiamo il coraggio di cambiare. La cosa fondamentale, sostiene Emanuela, è assecondare la voce che ci spinge verso una variante. Quando non stiamo più bene negli abiti che indossiamo, dobbiamo trovare la forza di metterli via.

A Malta con l’intento di migliorare l’inglese

I protagonisti del libro giungono a Malta con l’intento di migliorare la propria conoscenza dell’inglese. Ma subito scopriamo che l’apprendimento della lingua si rivela solo un pretesto. Qualcosa di più profondo finisce per legare tra loro questi personaggi. I sette protagonisti del libro sono Anna, Giacomo, Alessandro, Beatrice, Afro, Edoardo, Michael. Un’insegnate, un manager, un ristoratore, una gallerista, una misteriosa signora in pensione, un facoltoso ex fidanzato e un fotografo. Sette persone che apparentemente non si somigliano affatto. Sarà proprio Malta a fare da collante; tra i protagonisti della storia nasce, in modo inaspettato, una profonda intesa. L’elemento comune sembra essere un momento di disorientamento nella vita o forse il bisogno di mettere in dubbio il proprio passato per proiettarsi con rinnovato slancio nel futuro.

Malta bastarda - Emanuela Bernascone

Una Malta bastarda fatta di amicizia, introspezione e condivisione

Amore, amicizia, introspezione, viaggio e condivisione, sono solo alcuni degli elementi che costituiscono una trama ricca che ricalca l’irregolarità della vita. Malta Bastarda è un romanzo sentimentale ma anche un inno alla condivisione e alla fuga da un destino fin troppo scontato. Una lettura scorrevole ma non scontata, un ‘confort book’ che ci fa viaggiare in compagnia.

Emanuela Bernascone presenta Malta bastarda ultima modifica: 2022-06-22T09:23:00+02:00 da Marzia Cipollone

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x