Car sharing a Malta non è solo una sperimentazione, ma una realtà in costante crescita. L’isola che crede molto in questa realtà ecologica, potrebbe diventare il primo stato europeo come percentuale d’auto elettriche all’attivo. Lo conferma il fatto che il governo maltese sta tessendo una interessante trattativa con Enemalta, riguardante un progetto pilota, che potrebbe offrire tariffe vantaggiose per coloro che vorranno ricaricare l’auto a casa.

Car Sharing a Malta - auto elettrica parcheggiata per carica elettrica

Gozo si è rivelata la località ideale, riguardo il “progetto pilota ecologico” per realizzare questa interessante sperimentazione elettrica. Orbene un simile incentivo e quindi auto ecologiche, potrebbero diminuire le emissioni automobilistiche di biossido di carbonio almeno del 40%, entro i prossimi anni. Creare a Malta un parco auto elettriche considerevole, nonché incentivi sull’acquisto di mezzi ecologici è il fine; inoltre la costruzione di ulteriori strutture per la ricarica, sarebbe un considerevole salto nel futuro!

Car sharing a Malta con “CAR2GO Israele”

Il car sharing a Malta è una realtà che ha in embrione la possibilità di crescere molto, in modo direttamente proporzionale alla voglia di ecologia; anch’essa in ascesa costante un po’ ovunque. Il progetto attuale, ha l’ambizione d’investire almeno otto milioni di euro, ed è sotto l’egida di Car Sharing Services Malta. Si tratta di una filiale di “CAR2GO Israele”, e per ora non è altro che il primo mattone per lastricare una via molto importante.

Car Sharing a Malta - immagine di prototipo d'auto elettrica

In Israele, questo genere di servizio è operativo già da tempo con buoni risultati all’attivo; dove sembra che siano state rimpiazzate circa diciassette auto per ogni veicolo “CAR2GO”, da quando il progetto di car sharing è stato varato. Questo sistema consente di prendere un’auto elettrica in un parcheggio indicato da un’auto arancione, e poi lasciarla nel parcheggio d’arrivo preposto disponibile; il primo dei quattrocentocinquanta parcheggi è in “itinere”.

Parcheggi arancione

Le aree preposte con parcheggi arancione sono Attard, Gzira, Msida, Hamrun, Fgura, Sliema, Birzebbuga, Ta’ Xbiex e Gudja; e poi anche Naxxar, Mosta, Mellieha, Lija e St Julian’s. I parcheggi, che come dicevamo sono arancione, e tutti collegati a duecentoventicinque colonnine di ricarica elettrica. I cittadini che usufruiranno del servizio, si vedranno addebitare ventotto centesimi per ogni minuto coperto dall’assicurazione; comprendente la carica della batteria, la patente stradale, le tasse CVA Valletta e le spese di parcheggio!

Car Sharing a Malta - colonnina di carica elettrica per auto ecologiche

Per chi lo preferisce, è anche possibile sottoscrivere un abbonamento di sette euro mensili. È possibile prenotare un’auto gratuitamente anche 15 minuti prima di averne bisogno. Se si deve tenerla un po’ più a lungo, la carica di estensione è di soli 14 cent al minuto. Il futuro non può che essere eco sostenibile e le energie pulite sono sempre più una realtà concreta.

Car Sharing a Malta e Auto elettriche

Il servizio di car sharing a Malta si avvale di una comoda “app”, gratuita che è capace di trovare le auto elettriche disponibili vicine. L’app trova l’auto elettrica che si può guidare in qualunque direzione si voglia, prima di lasciarla posteggiata in una delle postazioni individuate tra Malta e Gozo. Ma non è tutto, infatti, a Malta è possibile, in piccole auto elettriche, molto facili da guidare ed equipaggiate con GPS pre-programmati; andare dove, vi mostrerà e dirà cosa visitare quando vi troverete in zona.

Car Sharing a Malta - segnale di parcheggio per auto ecologica

A parte l’app che offre un servizio 24 ore su 24, ci si può rivolgere al numero: 356 2226 8000, oppure alla e-mail ciao@goto.com.mt. Sono disponibili anche pacchetti aziendali che coprono fino a quindici conducenti, con tariffe scontate al minuto. L’abbonamento business GoTo è di € 43 al mese (IVA esclusa) e la tariffa al minuto è di soli € 0,22.

Taxi ecologico

Inoltre anche i taxi a Malta stanno svoltando! Bisogna considerare che la dimensione di Malta è di circa ventisette per quattordici virgola cinque km; ciò per una compagnia di taxi, in una zona di lavoro abbastanza esigua, ma ben delineata. Da qualche anno, un gruppo di giovani professionisti del trasporto, ha pensato d’interrompere il mercato dei taxi tradizionali. Ora si sta delineando qualcosa di completamente unico, il taxi ecologico. I fondatori hanno varato un “taxi  ecologico”, con solo veicoli elettrici, quindi il futuro delle auto maltesi sembra andare in una direzione assolutamente di energia pulita.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

Car Sharing a Malta, una realtà concreta in crescita ultima modifica: 2019-03-25T09:00:54+02:00 da Simona Aiuti

Commenti