scuola maltese e italiana: differenze

Il sistema scolastico italiano si divide in asilo nido, scuola materna, scuola primaria, secondaria e universita’. Quello maltese si divide in nursery 1-5 anni, early school 5-7 anni, middle school 7-11 anni, senior school 11-16 sixth form 17-19 e university.
La lingua ufficiale nella scuola italiana e’ l’italiano, in quella maltese e’ l’inglese e il maltese. In alcune scuole si insegna la lingua italiana come seconda lingua
In Italia si va a scuola vestiti come si vuole al massimo si indossa un grembiulino, a Malta si va a scuola con le divise. Attenzione vestirsi in divisa e’ una cosa seria! Bisogna rigorosamente indossare i capi della uniform che in nessun modo possono essere sostituiti . Anche le scarpe devono essere di un certo tipo, nessun vincolo invece per gli zaini.

libri & co

Comprare la cancelleria pre scuola a Malta e’ una vera impresa. Quaderni piccoli a righe rosse alternate a righe nera, quadretti piccoli, quadretti grandi, righe grandi, project book. Meglio andare sempre con la lista in una stationery e farsi preparare il tutto dalla commessa. A inizio anno a Malta si compra tutto il necessario per tutto l’anno, il che include anche penne, colori, gomme tutta la cancelleria! In Italia oltre ad avere una lista minima di cose si compra solo il necessario per l’immediato, il resto lo si comprerà più avanti.

orari

Gli orari delle scuole a Malta sono generalmente 8.30 – 14.30 in Italia sono 8 – 13.00 oppure 8.00 – 16.00
A Malta non c’e’ il servizio mensa. Ogni bambino si porta a scuola la sua lunch box con tutto il necessario.
In Italia i bambini stanno in classe mentre chi si muove sono le maestre. A Malta ogni insegnante ha la sua classe e i bambini si muovono negli intervalli per raggiungere la classe dell’insegnante di turno.
La ricreazione in Italia dura poco, a Malta ce ne sono due, una breve e una più lunga.

 

http://malta.italiani.it/scuole-malta-guida-completa/

Scuola: le principali differenze tra italiana e maltese ultima modifica: 2015-09-23T21:17:00+00:00 da Redazione

Comments