chiesa di Santa Caterina

Trasferirsi all’estero, vuol dire anche aver paura di perdere le proprie abitudini ed il sostegno delle persone care che ci circondano, paura di sentirsi spaesati. La comunità cattolica italiana, che ruota attorno alla Chiesa di Santa Caterina d’Italia a Valletta, fa si che questo luogo di culto sia diventato negli anni anche un punto di aggregazione e sostegno.

Chiesa di Santa Caterina

Ed è così che molti italiani si riuniscono ogni domenica alle 11 a Valletta per assistere alla funzione religiosa celebrata in lingua italiana. Proprio presso la Chiesa che i Cavalieri di Malta costruirono per i fedeli all’epoca. Forse non immaginando che la tradizione si sarebbe protratta così a lungo.

I cavalieri italiani

La Chiesa Santa Caterina d’Italia, fu costruita infatti, dai Cavalieri di lingua italiana nel 1500 con l’intento di creare un luogo per la celebrazione dei riti cattolici. La sua bellezza è disarmante, architettonicamente e artisticamente di valore inestimabile. Anche alle persone non religiose consigliamo di visitarla per la bellezza delle opere presenti al suo interno.
Si possono infatti osservare alcuni affreschi di Mattia Preti, il cosiddetto Cavaliere Calabrese, famoso pittore italiano del ‘600 della scuola del Caravaggio. Nel 1999 a causa di numerose infiltrazioni che l’avevano danneggiata fu chiusa al pubblico. Fu riaperta nel 2011 grazie all’aiuto delle donazioni di molte aziende italiane e dell’Ambasciata italiana a Malta.

Gli italiani a Malta

Situata all’ingresso di Valletta è considerata, dalla comunità di italiani che vivono l’isola, un punto d’incontro. Infatti molto spesso molte famiglie si trovano dinanzi prima o dopo la funzione religiosa per passare un po’ di tempo assieme, magari scambiando qualche chiacchiera.
Oltre alla Santa Messa qui i bambini ed i giovani possono seguire il percorso spirituale, per poi convogliare alla Comunione o alla Cresima.
La celebrazione della Comunione e della Cresima è simile a quella che avviene in Italia.

Ritrovarsi un po’ in Italia

La chiesa di Santa Caterina d’Italia, costruita proprio in adiacenza all’Auberge d’Italie, sede seicentesca dei Cavalieri di Malta di casa italiana. E’ un simbolo dell’Italia a Valletta, una città costruita da gentiluomini per gentiluomini, come amavano i Cavalieri definirla.

Chiesa di Santa Caterina d’Italia, casa dei fedeli italiani ultima modifica: 2015-03-25T20:04:20+00:00 da Redazione

Comments