In occasione della Seconda Settimana della Cucina Italiana nel mondo, nella cornice dell’Istituto Italiano di Cultura, abbiamo partecipato alla serata “I Vini dell’Etna un’emozione da bere”

La serata è stata aperta  dall’apprezzato intervento dell’Ambasciatore d’Italia a Malta  Mario Sammartino , che ha partecipato alla serata insieme a sua moglie, la signora Federica. Di seguito, la rappresentante dell’AIS Malta, Elena Napoli, ha parlato dell’Associazione Italiana Sommelier ed ha introdotto il tema della serata, i vini dell’Etna.

 I Vini dell’Etna

cucina italiana
L’enologo Salvatore Rizzuto proveniente dalla scuola di Bordeaux, esperto di vini dell’Etna ha spiegato con competenza e chiarezza le origini dei vini dell’Etna.
Ci ha parlato delle caratteristiche aromatiche dei vini e dell’evoluzione dei vigneti dell’Etna. Ha sottolineato quanto la qualità di un vino dipenda da vari fattori, dal territorio, dal tipo di terreno , dalle altimetrie, dal clima, dalla pioggia e dai ristagni idrici per lo sviluppo della viticoltura.
Ha continuato spiegando che i terreni fertili dell’Etna  sono ricchi di sali minerali al punto che vengono utilizzati gli inerbimenti che servono per rendere il terreno meno ricco.
Il suolo dell’Etna è di origine vulcanica, è ricco di sabbia che sa di talco e che ricorda la cenere, per questa ragione c’è un buon drenaggio.
Anche gli impianti hanno un’importanza fondamentale e gli impianti ad Alberello permettono di produrre vino di altissima qualità.

A tutela di tutto ciò c’è un ente, DOP Etna, e finalmente oltre agli intenditori, anche gli imprenditori stanno cominciando a capire le qualità dei vini dell’Etna.

A fine serata…

Dopo aver ascoltanto l’interessante intervento dell’enologo Salvatore Rizzuto, ci è stato servito dell’ottimo vino aromatico e profumato, rosso, bianco e rosato che ha accompagnato i deliziosi formaggi, primo sale e stagionato, provenienti dalla Sicilia.

cucina italiana
Abbiamo degustato  vini  di Denominazione di Origine Controllata Etna e precisamente:

cucina italiana

NERELLO MASALESE, NERELLO CAPPUCCIO, CARRICANTE, TIFEO BIANCO 2016 e 2015, LUCI LUCI 2015, AMURI DI FIMMINA AMURI DI MATRI 2016, TIFEO ROSSO 2014, LUVURU PIACIRI 2014.
.
Paola Stranges

Autore: Paola Stranges

Scrivo per www.italiani.it ed alcuni siti ad esso collegati, mi è sempre piaciuto scrivere fin da piccola . Per lavoro digito su portatile ma, per fermare i miei pensieri utilizzo la mia raccolta di quaderni, penne e articoli di cartoleria ai quali non posso rinunciare. Sono appassionata di cucina, amo viaggiare, fotografare, e guardare vecchi film, passerei ore a leggere poesie. Ho la fortuna di vivere su un’isola e nel tempo libero (poco), mi piace fare lunghe passeggiate rigorosamente vista mare

Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ultima modifica: 2017-11-22T12:36:56+00:00 da Paola Stranges

Comments