Oggi ho avuto il piacere di incontrare Angela Bruno. Angela è italiana e lavora a Malta, fa l’avvocato ed è esperta in employment, si occupa di rapporti di lavoro.
Ecco cosa ci ha raccontato…

Angela, perchè sei venuta a lavorare a Malta?

Ho vinto un concorso in Italia, chiedevano di presentare un progetto di ricerca per comparare la legislazione maltese sul licenziamento con quella italiana. Per questa ragione mi hanno mandata a lavorare per quattro mesi all’Università di Malta. Ho colto l’occasione per guardarmi un po’ intorno, ho fatto diversi colloqui e, sono stata assunta in uno studio legale per occuparmi di employment. Quindi sono tornata in Italia, ho lasciato lo studio legale presso il quale lavoravo e mi sono trasferita a Malta.

Penso che chi si trasferisce a Malta, è piú agevolato rispetto a chi si trasferisce altrove perché l’Italia è molto vicina a Malta.

A Malta mi trovo bene, ma ci sono momenti in cui mi manca il mio paese.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Non faccio progetti per il futuro, mai avrei pensato di non vivere in Italia perchè tutto quello che avevo costruito era in Italia. Sono abbastanza intraprendente ma non pensavo di lasciare i mio lavoro e venire a lavorare a Malta. Spero di continuare a stare bene come lo sono in questo momento.
Non mi sento arrivata lavorativamente parlando, voglio continuare a crescere.

A chi vuole lasciare l’Italia consiglio di inseguire  il proprio sogno all’estero se non è possibile realizzarlo in Italia. Ovviamente il progetto di lavoro deve essere concreto, nessuno può sentirsi fermo nelle proprie cose nel paese da cui proviene.

Per fare l’avvocato a Malta, bisogna parlare maltese?

Un avvocato che lavora a Malta deve parlare maltese se si occupa di assistenza giudiziale dinanzi alle Corti maltesi . Le applications presentate alle Corti maltesi sono redatte in maltese . C’è la possibilità di parlare in inglese se una delle parti non è maltese. Per chi invece presta assistenza stragiudiziale, come nel mio caso perchè mi occupo di contrattualistica e procedimenti disciplinari per quel che riguarda il rapporto di lavoro, non serve parlare maltese.

Di che ramo della giurisprudenza ti occupi?

Io e le persone che lavorano con me nel dipartimento di employment,  ci occupiamo di employment.  A me devono rivolgersi le persone che necessitano di informazioni e soluzioni in materia di rapporto di lavoro, dalla nascita fino alla fine di un rapporto di lavoro, compreso ovviamente ciò che sta nel mezzo.
Mi occupo anche di relocation. I cittadini  non europei , possono rivolgersi a me per ottenere un work permit che consente loro di risiedere e lavorare a Malta.

 

Angela Bruno: avvocato specializzato in employment, rapporti di lavoro ultima modifica: 2017-01-13T09:59:58+00:00 da Paola Stranges

Comments