WP_Error Object ( [errors] => Array ( [http_request_failed] => Array ( [0] => cURL error 28: Connection timed out after 5000 milliseconds ))[error_data] => Array ( )) Andrea Barracu, direttore creativo

Andrea, direttore creativo ci racconta la sua Malta.

Mi chiamo Andrea Barraccu, sono qui a Malta da maggio e sono un direttore creativo. Io sono stato qui già un anno fa mentre lavoravo per una ditta di forex trading. Sono stato a Malta per circa nove mesi poi l’ufficio si è spostato letteralmente un po’ in tutta Europa, dopodiché io ho lasciato e sono tornato a vivere a Roma. Poi con la mia compagna abbiamo detto: “Perché non torniamo a Malta?”, lei c’era già stata molti anni prima.

Del mio bagaglio culturale italiano porto la qualità italiana. Nel senso di advertising, e sotto un certo punto di vista, qua viene un po’ a mancare. Di conseguenza io porto un bagaglio di esperienza notevole svolto in Italia per alcuni clienti molto grandi che in Italia sono piuttosto importanti.

Personalmente, si sono italiano, ma non mi ritengo così attaccato a quella che è mia terra. Riconosco di essere italiano, le mie radici sono toscane, che per me è ancora una zona molto specifica dell’Italia e appunto differente. Io però personalmente mi vedo un po’ cittadino europeo, quindi a me non fa una gran differenza stare a Malta, piuttosto che stare in Germania, o piuttosto che stare in Francia. Ho girato molto l’Europa e non guardo ai confini. Non riesco a trovare veramente delle grandi differenze, tranne quelle che sono ovviamente le differenze linguistiche e culturali, quelle ovviamente ci sono, però nel contempo non mi creo alcun tipo di shock culturale.

Personalmente non abbiamo tante conoscenze di italiani qui a Malta. Abbiamo un paio di amici che si sono trasferiti da poco e sono carinissimi, io purtroppo a causa del mio lavoro non ho tanto tempo libero, però le poche persone italiane che ho conosciuto ed incontrato qui erano delle persone diciamo sicuramente interessanti e sicuramente simpatiche. Devo dire che io nella mia vita sono molto “choosing” delle persone che ho intorno, le devo frequentare un po’ per capirle.

Dal punto di vista del cibo, essere italiani in un certo senso è un gran problema, soprattutto se si è toscani. Io e la mia ragazza siamo due persone che cucinano veramente bene e siamo due rompiscatole, difficilmente ci accontentiamo ai ristoranti di quello che ci servono, siamo molto attenti. Mio padre era un macellaio bravissimo in Toscana, quindi io sono cresciuto con della carne incredibile, io sono cresciuto veramente a Fiorentine. Io e lei amiamo veramente il cibo, e questo è un problema quando non riesci a trovare quelli che sono i tuoi prodotti. Qua a malta diciamo che va benissimo, si trova tutto quello che si trova in Italia, non ci sono grosse differenze, anzi si trovano alcune cose in più. Una cosa molto differente invece è se si sta in altre parti d’Europa, in Germania ad esempio.

Progetti ed aspirazioni, bella domanda! In realtà non sono una persona che fa grandi progetti, io faccio dei progetti a breve termine, a lungo termine per il momento non ho pianificato nulla. Diciamo che l’unica cosa che realmente mi interessa in questo momento è vivermi Malta. Vorrei un attimino rilassarmi, lavorare tranquillamente. L’unico progetto che ho in mente realmente è di comprare un grandissimo camper e girarmi tutta l’Europa, questo è l’unico obiettivo che ho in questo momento, ma è una cosa che va a lungo termine, per il medio periodo credo che per il momento rimarremo qua a Malta, poi si vedrà.

Andrea Barracu, direttore creativo ultima modifica: 2015-11-14T22:20:33+00:00 da Redazione

Comments